10 strategie di base da mettere in pratica subito


I proprietari di piccole e medie imprese sanno che il Digital Marketing non è più secondario rispetto a quello tradizionale. Infatti, il 95% delle piccole imprese prevede di aumentare la spesa per il marketing digitale nel corso del 2019. Ma per ottenere i migliori risultati, è importante capire come il Digital Marketing per le PMI possa essere una fonte di crescita e quali siano le strategie da adottare.

Ma cos’è il marketing digitale? È spesso definito come “marketing online” ma va ben oltre l’internet marketing. Il Digital Marketing  si riferisce a tutte quelle azioni che utilizzano i canali digitali per raggiungere i potenziali clienti. Ciò include la messaggistica di telefonia mobile, l’email marketing, il social media marketing, la pubblicità display, il marketing per motori di ricerca e le app.

1.Il tuo sito web aziendale

Non importa quanto sei attivo sui social media, le piattaforme social non possono sostituire un sito web aziendale. Il tuo sito è la “casa” digitale della tua attività ed è l’unico posto online in cui hai completamente il controllo dei tuoi messaggi.

Assicurati innanzitutto che sia ottimizzato per i dispositivi mobili (smartphone e tablet). Il Digital Marketing per le PMI passa anche e soprattutto da un ottimo sito corporate.

LEGGI ANCHE: 6 trend di marketing che dovresti conoscere per restare al passo con l’innovazione

2.Ottimizzazione per motori di ricerca

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è quel processo che riuscirà a veicolare più traffico sul tuo sito utilizzando i risultati organici (non a pagamento) sui motori di ricerca.

Ci sono molti elementi dinamici da includere in questa ottimizzazione,  incluso l’utilizzo delle parole chiave giuste sul tuo sito web, la presenza sui social media, i backlink da siti esterni e molto altro.

La complessità della SEO è uno dei motivi per cui solo il 44% delle aziende vi sta investendo, secondo Clutch. La buona notizia: far parte dei quel 44% può farti superare la concorrenza.

digital marketing per le PMI_seo

3. Ottimizzazione mobile

Dal 2015, il volume di ricerche tramite mobile ha sorpassato quelle condotte tramite desktop. Molte di queste ricerche vengono eseguite mentre gli utenti sono “in movimento” ovvero mentre sono alla ricerca di attività commerciali locali.

Pertanto, i risultati di ricerca di Google favoriscono i siti ottimizzati per mobile, includendo le informazioni sulla posizione e le parole chiave correlate alla posizione stessa.

Oltre a ottimizzare il tuo sito web per la ricerca mobile, rivendica la sede della tua attività commerciale su Google My Business e assicurati che il tuo nome, indirizzo e numero di telefono siano elencati esattamente allo stesso modo su tutte le directory di ricerca locali. (Non utilizzare l’abbreviazione V. per Via, ad esempio, se altrove è riportato diversamente).

4. Email marketing

Quasi sette aziende su dieci utilizzano l’email marketing. Quasi la metà (47%) delle persone controlla la propria posta elettronica su un dispositivo mobile. L’81% usa uno smartphone (e non un tablet). Inoltre, la maggior parte (33%) delle email aperte viene letta sui dispositivi mobili.

Quando crei campagne di email marketing, quindi pensa “mobile-first”. Ecco quattro semplici accorgimenti per sfruttarle al meglio:

  • mantieni le email brevi.
  • Includi un chiaro invito all’azione.
  • progetta in un formato a colonna singola.
  • Utilizza larghi campi bianchi (è più facile fare clic su pulsanti o collegamenti all’interno della mail).

5.Social media marketing

I social media sono il canale di marketing numero uno utilizzato dalle aziende: l’83% dei piccoli  brand lo usa. C’è una buona ragione a supporto di questo dato: la maggior parte delle persone usa i social quotidianamente.

Assicurati di essere aggiornato sulle novità e i cambiamenti delle piattaforme e periodicamente interrogati sul canale che il tuo target utilizza di più (ad esempio, stanno lasciando Facebook per Instagram)?

digital marketing per le PMI_social

LEGGI ANCHE: Costruire un piano di marketing per Facebook: l’ABC per chi non sa da dove iniziare

6. Content marketing

Un posto d’onore all’interno del Digital Marketing per le PMI è sicuramente occupato dai contenuti. Content Marketing è l’espressione che si riferisce alla creazione di contenuti (come blog  post, ebook, white paper, infografiche, video, ecc.) che vengono condivisi online (anche sui social).

L’obiettivo è di attirare gli utenti interessati a visualizzare  determinati contenuti, spingendoli poi a compiere un’azione. Ad esempio, se hai un’agenzia immobiliare, potresti scrivere un post sul blog dal titolo “Cinque errori da non commettere quando si cerca casa” e includere un invito all’azione alla fine, ad esempio  “Contattaci per conoscere tutte gli immobili di [città X]”

7.Pubblicità pay-per-click (PPC)

Gli annunci digitali pay-per-click vengono visualizzati quando gli utenti eseguono una ricerca su Internet per i termini utilizzati nell’annuncio. Pay -per-click significa che il pagamento viene contabilizzato solo quando qualcuno fa clic, appunto, sul tuo annuncio.

Il sistema PPC consiste nello scrivere un annuncio accattivante che Google ( o altro motore di ricerca) fa poi “ruotare” in base alle indicazioni che si sono impostate nelle ricerche compiute dall’utente.

LEGGI ANCHE: Aumentano i click sui risultati a pagamento: cosa sapere sul CTR nelle SERP di Google

8. Marketing  Automation

Sì, esistono un’infinità di aspetti molto ripetitivi nel Digital Marketing. Ecco perché vale la pena automatizzarli.

Ad esempio, grazie alla marketing automation, si possono inviare risposte automatiche ai messaggi,  pianificare i tuoi post sui social media, determinare il momento migliore per inviare newsletter via email o avviare una campagna di “drip marketing” quando i potenziali clienti compilano un modulo di lead.  Il drip marketing è un modello di marketing che prevede l’invio automatico di email in seguito a una particolare azione da parte dell’utente.

digital marketing per le PMI_strategie

LEGGI ANCHE: 9 semplici consigli di scrittura per migliorare i tuoi contenuti

9. Messaggi

Il Digital Marketing per le PMI passa inoltre dai messaggi di testo SMS all’uso di app di messaggistica come WhatsApp, Messenger, Telegram o WeChat.

Ci sono tanti e diversi modi di sfruttare le interazioni con il pubblico, attivando strategie di  messaggistica mobile. Le app possono utilizzare i dati basati sulla posizione per attivare i messaggi nei momenti rilevanti: ad esempio quando un cliente si trova vicino al tuo negozio o al ristorante.

10.Valutazioni e recensioni online

Non si può pensare ai siti di recensioni online come al marketing digitale tout court, tuttavia sono un fattore importante nel modo in cui clienti e prospetc costituiscono la loro opinione sulla tua attività.

Circa l’ 86% dei consumatori (e il 95% di quelli di età compresa tra i 18 e i 34 anni) leggono le recensioni delle imprese locali; il 91% dei consumatori di età compresa tra i 18 ei 34 anni si fida delle recensioni online e delle raccomandazioni personali.

Ottimizza le tue inserzioni sui siti di recensioni nello stesso modo in cui faresti su Google My Business: mantieni i canali aggiornati e aggiungi foto, descrizioni, indicazioni stradali e offerte. Monitora regolarmente le tue recensioni e rispondi rapidamente a quelle negative (in maniera educata, naturalmente).





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti