5 azioni supportate dalla ricerca per migliorare il tuo content marketing


Ogni giorno vengono realizzate circa 5 miliardi di ricerche su Google. È proprio per questo che brand e business online non possono prescindere dalla realizzazione di una strategia SEO che assicuri traffico di ricerca di qualità.

Come assicurare alla tua attività online di essere rilevante per i motori di ricerca? Per rispondere a questa domanda bisogna schierarsi dalla parte del Content Marketing e sfruttare questa leva strategica nel modo migliore possibile.

Ancora oggi il marketing dei contenuti domina la scena online. Dai testi del sito alle descrizioni delle schede prodotto, dai copy dei post social ai blog aziendali, la cura dei contenuti è fondamentale per migliorare la SEO e di conseguenza la ricerca organica.

Secondo Neil Patel, infatti, SEO e Content Marketing non sono due realtà separate, ma integrate. Lo sviluppo di contenuti di qualità deve avere come obiettivo principale sia la soddisfazione dell’utente online, ma anche il rispetto degli algoritmi dei motori di ricerca.

La SEO è costituita da tutta una serie di tecniche che possono aumentare il traffico di qualità e di conseguenza i visitatori di un sito web. Il Content Marketing, allo stesso tempo, si concentra sulla creazione e pubblicazione di contenuti utili e pertinenti sia per gli utenti che per i motori di ricerca.

Ecco 5 azioni da compiere per far sì che le tecniche SEO aiutino il tuo content marketing a decollare.

Seo_content_marketing_1

1. Differenzia i tuoi contenuti

Come dice un noto proverbio: “Il posto migliore per nascondere un cadavere è la seconda pagina dei risultati di ricerca di Google”. Per produrre contenuti di qualità apprezzati dai motori di ricerca è bene realizzare contenuti sempre nuovi, che rispettino il pubblico a cui sono destinati, e soprattutto il canale sul quale vengono veicolati.

Evita, quindi, di inserire parole chiave random all’interno delle pagine del tuo sito web, ma fallo in maniera appropriata seguendo un approccio strategico.

Un consiglio? Fatti aiutare dalle analisi di uno strumento davvero efficace come Semrush.

All’interno della piattaforma è presente lo strumento SEO Content Template per aiutarti a creare contenuti basati sui migliori articoli dei tuoi competitor. Interessante è anche il SEO Writing Assistant che controlla in tempo reale quanto rispetti i suggerimenti SEO forniti, direttamente nel tuo documento Google o WordPress.

LEGGI ANCHE: Anche il brand è un fattore di ranking su Google

2.Imposta una strategia coerente di contenuti sulla base del tuo pubblico e dei canali

Seo_content_marketing_2

Come produrre contenuti di qualità? Parti dalle basi. Imposta una strategia che sia coerente con ciò che il tuo pubblico vuole leggere.

Comincia ad utilizzare lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google: analizza il volume di ricerche mensili ed le parole chiave più popolari per i tuoi competitor. Sfrutta anche le potenzialità offerte da Google Trends per poter capire cosa cercano gli utenti online su un determinato argomento/settore.

A questo punto, definisci quali contenuti produrre, quali saranno in grado di attirare i tuoi clienti ed evita di realizzare contenuti in modo rapido e pieni zeppi di parole chiave usate senza criterio. Delinea una strategia di contenuti differenti a seconda del canale scelto: un video su Youtube, i post per il tuo blog, i testi delle newsletter, etc.

Non dimenticare: Seo e Content Marketing richiedono coerenza.

LEGGI ANCHE: Da dove partire per scegliere le risorse giuste per una strategia di marketing efficace

3. Fai attenzione ai linkback

Come ottenere più linkback e, di conseguenza, più traffico al tuo sito? L’unica strada è quella di produrre contenuti di qualità, capaci di attirare gli utenti e cogliere la loro attenzione al punto tale da ricondividerli.

Desisti dall’affidarti ad agenzie che vendono linkback: concentrati piuttosto su altri punti. Partecipa attivamente all’attività di altri blog di settore, rilascia commenti, partecipa alle conversazioni più interessanti per il tuo mercato di nicchia e sfrutta il potere degli influencer (quelli veri!).

LEGGI ANCHE: L’Influencer Marketing funziona, ma devi stare attento a questi 6 pericoli

4. Tecnica e UX: l’esperienza utente non va dimenticata mai!

Seo_content_marketing_3

La SEO non riguarda soltanto l’utilizzo di parole chiave e linkback, ma anche un’attività meticolosa di ottimizzazione per un sito web. Per rendere una pagina Web “accattivante” per i motori di ricerca bisogna stare attenti a tutti i collegamenti, all’utilizzo appropriato dei tag, alla velocità del sito, al robot.txt, etc.

Allo stesso tempo, realizzare una buona mappatura del sito garantisce un approccio più corretto ai contenuti per gli utenti. In pratica, anche il contenuto va ottimizzato all’interno del sito per renderlo ben organizzato e consentire agli utenti di vivere un’esperienza di navigazione corretta.

5. Tieni d’occhio sempre le nuove tendenze

Le aziende sono sempre più interessate al mondo del Content Marketing, che sta cambiando ogni giorno di più. Emergono nuovi strumenti e tecnologie, che necessitano una continua attenzione. Insomma, se desideri rimanere competitivo sul mercato, non puoi non rimanere aggiornato sulle tendenze del marketing dei contenuti.

Un esempio? La ricerca vocale. Il piano di marketing del futuro dovrà includere una strategia di produzione dei contenuti che tenga conto delle esigenze della ricerca vocale.

Stessa cosa per i Chatbot, strumenti fondamentali per personalizzare ed aumentare il coinvolgimento degli utenti.

LEGGI ANCHE: Come utilizzare gli assistenti vocali nella tua strategia di Content Marketing





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti