Branson e la sua Virgin Galactic fanno rotta verso Wall Street


Entro la fine del 2019 Virgin Galactic, la società aerospaziale del magnate britannico Richard Branson, si quoterà in Borsa, a Wall Street. Un’iniziativa resa possibile da un’operazione che vede un investimento da parte della Social Capital Hedosophia Holding, una società creata e guidata da Chamath Palihapitiya, ex Facebook. Palihapitiya investirà personalmente 100 milioni di dollari e diventerà presidente della società. A riportare la notizia il Wall Street Journal. Secondo il quotidiano proprio Social Capital Hedosophia Holdings investirà 800 milioni di dollari nell’operazione, ottenendo il 49% delle quote della Virgin Galactic. Con questi fondi la società aerospaziale conta di potersi finanziare fino a quando non inizierà a produrre ricavi. “Siamo agli albori di una nuova era spaziale – ha detto Branson – con un enorme potenziale per migliorare e sostenere la vita sulla Terra. Sono lieto che SCH abbia deciso di diventare una parte così importante del nostro incredibile viaggio. Condividono i nostri sogni e insieme li faremo diventare realtà”.

LEGGI ANCHE: Virgin Galactic ha portato nello spazio il suo primo passeggero su un volo commerciale

PERTH, AUSTRALIA – MAY 07: Sir Richard Branson conducts a television interview at Perth Airport on May 7, 2013 in Perth, Australia. Virgin Australia purchased Perth-based regional airline, Skywest adding another 32 planes to it’s fleet to expand the airlines regional operations in Australia. (Photo by Paul Kane/Getty Images)

Un anno di trattative

L’annuncio del raggiungimento di un accordo per la quotazione in Borsa è arrivato dopo un anno di trattative tra Branson e Palihapitiya. La società aerospaziale aveva già trovato un accordo in passato per ottenere un investimento da un miliardo di dollari da un fondo legato al governo dell’Arabia Saudita, ma i patti erano saltati in seguito all’omicidio del giornalista dissidente Jamal Khashoggi, che aveva visto coinvolte le massime autorità del Paese.

LEGGI ANCHE: Richard Branson sceglie la Puglia per lanciare nello spazio i razzi di Virgin Galactic

Turisti dello spazio

Grazie a questa operazione, Virgin Galactic sarà la prima in assoluto, tra i leader del suo settore, a entrare nel mercato azionario. La società di Branson ha già rilasciato oltre 600 prevendite ad aspiranti turisti dello spazio, per un totale di 80 milioni di dollari: durante il volo, che durerà circa 90 minuti e costerà 250 mila dollari, i passeggeri potranno provare la sensazione dell’assenza di gravità e ammirare la Terra dallo spazio.

Conto alla rovescia

Lo scorso dicembre, Virgin Galactic ha lanciato un razzo nello spazio per la prima volta, e a febbraio di quest’anno si è tenuto il primo test di volo con un passeggero. Anche lo stesso Branson potrebbe imbarcarsi, e nel frattempo ha stretto una collaborazione con Under Armour per vestire gli astronauti. Dalla fondazione nel 2004 a oggi, la compagnia di Branson ha già raccolto oltre un miliardo di dollari per le sue ricerche e sperimentazioni sul turismo spaziale.

LEGGI ANCHE: Jeff Bezos vuole tornare sulla luna nel 2024 (al posto della NASA) e presenta il lander Blue Moon

Un mercato di Big

Il campo del turismo spaziale privato è infatti una delle frontiere più attraenti per il settore, e vede accanto a Branson altri protagonisti del calibro di Jeff Bezos con la sua Blue Origin (che ha presentato il lander Blue Moon) e di Elon Musk con SpaceX (la cui StarShip potrebbe essere presentata a fine luglio).





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti