Come cambia il lavoro, le persone al centro. The Humanizing Era


“Il computer non è una macchina intelligente che aiuta le persone stupide; è una macchina stupida che funziona solo nelle mani delle persone intelligenti”. Ci siamo probabilmente lasciati alle spalle la stupidità attribuita alle macchine da Umberto Eco, ma certo non possiamo negare che dietro a una macchina intelligente si cela sempre una persona che lo è altrettanto, se non di più. Senza voler qui confutare gli esperti che hanno fissato per il 2045 il raggiungimento del punto di singolarità tecnologica, ovvero l’avvento di un’epoca in cui le macchine saranno dotate di un “intelletto” superiore al nostro, proviamo semplicemente a spostare l’attenzione su un altro aspetto importante: come ripetuto da più parti, la diffusione delle tecnologie intelligenti è destinata a sottrarre all’uomo solo le attività lavorative più monotone e routinarie, spianando di conseguenza la strada alla possibilità di formarsi e sviluppare tanto nuove competenze tecniche quanto – e forse soprattutto – qualità e competenze squisitamente umane, capaci di garantire valore aggiunto a qualsiasi attività, prodotto e servizio.

Gli umani fanno cose che le macchine non potrebbero immaginarsi

I cambiamenti e le trasformazioni che stiamo vivendo, di cui siamo e dobbiamo diventare protagonisti, sono quindi più complessi di come appaiono e richiedono prontezza e flessibilità di gestione da parte di individui, organizzazioni ed HR manager, che più di tutti hanno il compito di arbitrare questa partita d’innovazione elaborando le migliori strategie per raggiungere nuovi traguardi aziendali.

Nuove professioni e nuove competenze

A proposito di risorse umane, la prima questione da affrontare è sicuramente quella relativa alle nuove professioni e alle nuove competenze richieste sul mercato del lavoro. Da un lato le conoscenze tecniche specifiche (le hard skill) scarseggiano, trasformando la ricerca di profili adeguati alle esigenze delle imprese in una vera e propria guerra – in cui le aspettative dei candidati giocano ormai un ruolo rilevante e finora inedito – e rendendo la formazione continua del personale una necessità ineludibile.

Alla ricerca delle soft skill

Tuttavia, come abbiamo già accennato, il business non vive e non vivrà di sola tecnologia: altrettanto ricercate sono oggi le soft skill, qualità di esclusivo dominio umano che nessuna macchina, per quanto sofisticata e intelligente, potrà mai replicare.

La HR transformation

Queste trasformazioni per così dire esterne non sono le uniche sfide che gli HR manager devono gestire: ce n’è infatti una più diretta, interna, che li riguarda da vicino, ovvero la HR transformation. Se il contesto operativo, le aspettative e le caratteristiche di candidati e talenti cambiano, infatti, anche chi si occupa di gestire le risorse umane deve ripensare la propria operatività, trovando il giusto mix tra componente umana tradizionale e digitalizzazione, rendendo selezione, onboarding e gestione del personale sempre più efficienti e people oriented.

Recruiting e selezione. Un esempio a tal proposito possono essere le innovazioni applicabili in ambito recruiting e selezione, in cui le fasi di screening dei CV, individuazione dei profili idonei, valutazione delle competenze linguistiche e colloquio preliminare possono essere efficacemente automatizzate e snellite ricorrendo a intelligenza artificiale, big data e machine learning.

Corretta valorizzazione di persone e competenze. Questa disruptive innovation interessa talent acquisition e candidate experience, ma anche employee engagement e change management, rendendo attuabili e operativi nuovi modelli organizzativi e stili di leadership fondati sulla corretta valorizzazione di persone e competenze, sulla motivazione, il benessere, la soddisfazione e il coinvolgimento di tutte le risorse presenti nelle organizzazioni.

The Humanizing Era: le persone al centro del cambiamento

Tutte le tematiche cui abbiamo rapidamente fatto cenno qui sopra verranno affrontate e approfondite il 13 giugno in occasione della conference The Humanizing Era: come cambia il lavoro, organizzata da HEI Human Experience Insights presso il Palazzo delle Stelline a Milano.

Il programma. Durante la mattinata, Federica Bulega di Ninja Academy e Andrea Langfelder di Oracle presenteranno nuove professioni e competenze per il workplace del futuro; John Martelli di Altamira, Luca Soldi di In-recruiting e Andrea Pedrini di Visiotalent affronteranno il tema della HR transformation abilitata dalle tecnologie digitali e destinata a evolversi sotto il segno di una crescente efficienza, personalizzazione e attenzione a candidati e dipendenti. A questi seguiranno Maurizio Bottari e Antonella Loreti di Ambire con un intervento dedicato all’importanza delle soft skill e del loro sviluppo attraverso coaching e formazione, Elettra Panigatti di Another Brick, che illustrerà il potenziale della gamification quando si tratta di superare sfide professionali anche complesse, e Federico Bianchi di Smartworking, che racconterà un caso reale di adozione dello smart working come leva per favorire collaborazione, senso di squadra e benessere. A proposito di benessere, anche il welfare aziendale avrà il suo spazio, con Fabio Galluccio di Jointly che ne evidenzierà la capacità di trasformare le modalità di fare ed essere azienda, ed Emanuele Aloise di Easy Welfare che presenterà i principali risultati emersi dall’edizione 2019 dell’Osservatorio Welfare.

Employee engagement. Verrà infine trattato il tema dell’employee engagement grazie a un intervento di Luca Quaratino dell’università IULM, focalizzato sui benefici del coinvolgimento dei dipendenti in termini di competitività, produttività, brand reputation, innovazione ed efficienza operativa, ma anche sulle principali leve a disposizione delle aziende per alimentarlo.

Oltre alle aziende citate, saranno inoltre presenti e pronte a confrontarsi con i partecipanti durante i momenti di networking e business speed date Eudaimon, DoubleYou, Induttiva, Mastermamma, PeopleCare e Performa HRM.

Le iscrizioni all’evento The Humanizing Era chiuderanno a breve: per maggiori dettagli sull’agenda della mattinata e per riservare un posto in sala puoi visitare la pagina dedicata cliccando QUI.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti