Competenze e caratteristiche del Social Media Manager ideale (che dovresti assumere subito)


Ci pensate? 10 anni fa, il ruolo del Social Media Manager non esisteva nemmeno. Oggi, quasi tutti i brand e le aziende hanno una presenza sui social media.

Un’occhiata veloce a Google Trends mostra la crescita dell’interesse nel termine “social media manager” in Italia, negli ultimi 5 anni.

Ma cosa comporta essere un Social Media Manager? Quali competenze dobvrebbe avere?

Il buon Social Media Manager deve possedere un mix di quelle che vengono definite hard skill e soft skill.

Sono hard skill quelle capacità che puoi realmente mettere sul tavolo. Ad esempio conoscenza del codice HTML, conoscenza di software specifici, competenze in copywriting, lingue, etc. Tutte quelle capacità, cioè, che ti permetteranno di sviluppare un certo livello di comprensione, produttività ed efficienza per far crescere la tua esperienza lavorativa.

Sono invece soft skill quelle qualità che rendono una persona diversa dalla altre. La differenza è che queste sono soggettive e non quantificabili. Sono attitudini personali che spesso amplificano il modo in cui vengono gestite e portate a termine le attività.

Quando arriva il momento di cercare il Social Media Manager ideale, ti consigliamo di metterti a cercare una figura con il giusto mix di capacità tangibili – come copywriting e analisi – e attitudini personali – come la curiosità, che gli permetterà di essere sempre aggiornato. Se troverai la figura con il giusto mix, avrai fatto bingo.

Le competenze fondamentali per un Social Media Manager

Senza la pretesa di racchiudere in unico candidato tutte queste caratteristiche, ecco una serie di competenze, di base e avanzate, utili in questo ruolo.

Copywriting

Il copywriting è, in parole povere, la scrittura di testi, una skill fondamentale per il social media marketing.

Saper scrivere un buon copy è richiesto: dal completamento della descrizione di una pagina aziendale, alla creazione di post Facebook, Tweet o altro, scrivere brevi testi a prova di bomba, ti aiuterà ad ottenere buoni risultati.

Per guidare i click, bisogna saper scrivere, poi, call to action coinvolgenti  e creative. Per realizzare post accattivanti, bisogna accompagnare la parte visual con un testo che attiri l’utente, nello spazio condensato di un post sui social media. Senza una buona capacità di scrittura, tutto questo può essere difficile.

LEGGI ANCHE: Consigli di base per scrivere una call to cation efficace per i social media

Grafica e video

I social media si sono ampiamente evoluti negli ultimi anni, ci siamo allontanati dal più semplice testo base, orientandoci sempre di più verso contenuti visuali come foto e video. Saper creare contenuti di questo tipo, sta diventando una capacità essenziale per i Social Media Manager.

Nozioni di grafica e video making di base saranno utili, se non per creare veri e propri contenuti, per coordinare altri professionisti che faranno parte del team, come Content Creator.

Fortunatamente ci sono molti strumenti che ci vengono in aiuto, senza per forza dover essere grafici diplomati o videomaker professionisti. Per le piccole attività si può approfittare di tools come Canva ad esempio, che permette di avere dei layout grafici già pronti e adattarli alle proprie esigenze.

Per l’editing dei video, sarà utile un’app come Clips, idale per la modifica di brevi video social.
Una volta registrato un video, si può facilmente aggiungere testo, effetti e grafica.

Naturalmente anche l’uso di questi tool va imparato ed è necessaria la giusta pratica per utilizzarli al meglio.

LEGGI ANCHE: Video su Instagram, 5 consigli per crearli nel modo giusto.

Saper parlare in pubblico

Le dirette live stanno diventando sempre più importanti sulle piattaforme social. I contenuti live raggiungono con più probabilità un coinvolgimento più alto e un’interazione uno a uno con il pubblico.

Per inserirsi nel trend dei video live, il Social Media Manager deve essere sufficientemente sicuro per andare online e collegarsi con il proprio pubblico. Avere la capacità di parlare in pubblico aiuterà a presentare le proprie idee, intervistare personaggi, rispondere a domande improvvise e chattare con i follower in tempo reale.

Facebook Live

Customer service

Ebbene sì, i social media sono anche il canale prediletto per brand e aziende che tengono ad offrire un servizio puntuale al cliente.

Quando si parla di community management e di rispondere ai propri clienti o potenziali, è essenziale per il Social Media Manager avere buone capacità conversazionali ed empatia per aiutare i consumatori e dare le risposte nel modo giusto, al momento giusto. Se necessario deve anche gestire situazioni di crisi, lamentele e malcontenti.

Attivare la community e dialogare con gli utenti, significa fare le domande corrette per migliorare il coinvolgimento di un post, oppure rispondere a quesiti su prodotti, brand e azienda. Anche questi sono compiti del Social Media Manager.

Psicologia comportamentale

Studiare la psicologia comportamentale ti fa capire perché le persone sono attratte da certi post piuttosto che altri, perché li condividono o commentano.

Dallo studio del comportamento umano, si possono comprendere le cause, questo aiuta il Social Media Manager a capire perchè certi trend decollano, per provare a creare successi futuri.

Ovviamente non si richiederà al Social Media Manager di essere un esperto in materia, ma questa competenza è senz’altro un ottimo plus, utile anche a livello operativo.

La job description del buon social media manager

Analisi e statistiche

Come spesso ricordiamo, monitorare l’andamento e le performance sui social media è fondamentale per capire se la nostra strategia sta funzionando o meno.

Il Social Media Manager deve saper masticare i numeri. Saper individuare degli obiettivi di business, per poi misurarli con metriche prestabilite.

Per esempio, se l’obiettivo è guidare il traffico dai canali social al sito web per convertire in vendite, misurando il numero di click ottenuti verso il sito e il numero di conversioni, il Social Media Manager potrà capire quali contenuti stanno performando meglio e ottenendo maggiori risultati.

Sapere leggere e interpretare i dati è oggi un’importante abilità, così come saperli presentare al team in modo frubile, perché possano essere un utile strumento al miglioramento.

Gestione del budget

Ci deve essere sempre un budget alla base di un progetto. Il Social Media Manager sa gestire anche questo. Al di là della pubblicità a pagamento e di un investimento in Ads, altre attività possono dover essere pagate. Se verranno utilizzati software specifici di social media management, sono quasi sempre a pagamento.

Ci possono essere costi legati a creazioni grafiche, foto e video shooting, corsi di formazione personali per stare al passo con le novità. Saper maneggiare fogli di Excel, ad esempio, è un’ottima competenza di base.

Le qualità da ricercare nel social media manager

Non basta solo avere capacità tecniche, un buon Social Media Manager si riconosce anche da attitudini e qualità personali.

Curiosità

Chi è curioso per natura, si immergerà nel mondo dei social media in continua evoluzione, restando sempre aggiornato sugli ultimi sviluppi, partecipando ad eventi, creando occasioni di networking con altri professionisti, sperimentando nuovi tool e nuove funzionalità.

La cuorisità è l’anima di questo lavoro.

Adattabilità

Adattarsi con facilità, completa la curiosità. Quando viene lanciata una nuova funzionalità o nasce una nuova tendenza, avere una veloce capacità di adattamento permetterà di mettersi in testa alla gara.

Mark Zuckerberg affermò: “La maggior parte dei contenuti di dieci anni fa erano testo, poi sono diventati foto e ora stiamo velocemente passando ai video”.

Il Social Media Manager all’avanguardia, è in grado di tenersi al passo con questi cambiamenti e procurarsi le abilità necessarie, grafiche e di video editing. Immagina quando la realtà virtuale diventerà il tipo di contenuto più popolare, bisognerà essere ancora una volta aperti al cambiamento.

Job description del buon social media manager

Creatività

Non è comune a tutti essere creativi e avere sempre nuove idee, soprattutto che funzionino sulla base delle risorse a disposizione e della tipologia di business.

Essere una persona estremamente creativa, ma allo stesso tempo concreta è una dote non trascurabile, quando si parla di social media management.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti