Ecco i primi vincitori dei Cannes Lions 2019


I Cannes Lions 2019, i premi alle migliori creatività, sono nel loro pieno svolgimento e cominciamo finalmente a conoscere anche i nomi delle prime agenzie vincitrici del Leone d’Oro di questa edizione.

Tra le tematiche che hanno interessato maggiormente tutti i lavori, da segnalare anche quest’anno quelle di uguaglianza, inclusione e consapevolezza ambientale. Temi non molto diversi rispetto a quelli dei Cannes Lions precedenti, per sottolineare quanto sia importante usare la creatività come spinta verso il bene, come musa ispiratrice di azioni propositive e di cambiamenti favorevoli di fronte a un mondo che negli ambiti società e ambiente sembra non stia andando proprio nel verso giusto.

Usare la creatività per investire nel futuro e nelle nuove tecnologie per rivestire i marchi di una nuova consapevolezza, per guidare il pubblico e raccontare una storia già conosciuta, ma in modo innovativo e di sicuro più green, a partire prima di tutto dagli stessi brand.

Scopriamo insieme i primi vincitori.

Health & Wellness Lions

Tra le creatività per il benessere personale, sono state presentate 1.186 progetti provenienti da 52 paesi , a cui sono stati assegnati: 1 Gran Prix, 5 Oro, 10 Argento e 17 Bronzi.

Il Grand Prix è stato vinto da McCann, Tel Aviv per “ThisAbles” di IKEA: il gigante dell’arredamento ha creato componenti aggiuntivi per i prodotti esistenti per renderli più accessibili alle persone con disabilità.

Pharma Lions

Grazie a comunicazioni creative provenienti da clienti e servizi farmaceutici che circondano questo settore altamente regolamentato, tra i 363 candidati provenienti da 23 paesi, 11 sono stati premiati con i Lions – 1 Grand Prix, 2 Gold, 3 Silver e 5 Bronze Lions.

McCann Health, Shanghai ha conquistato il Grand Prix per Breath of Life, uno strumento diagnostico per la Broncopneumopatia cronica ostruttiva realizzato per l’azienda farmaceutica GSK Glaxosmithkline. Lo strumento combina la visualizzazione dei dati creativi e la tecnologia mobile con un impegno per la salute altamente personalizzato e un impatto umano scalabile.

Design Lions

Per celebrare l’arte visiva, sono stati inseriti 1.469 progetti provenienti da 65 paesi, con 47 Lions premiati: 1 Grand Prix, 6 Gold, 16 Silver e 24 Bronze Lions.

Google Creative Lab, New York, ha vinto il Grand Prix per Google “Creatability”, che esplora il modo in cui gli strumenti creativi – disegno, musica e altro – possono essere resi più accessibili utilizzando la tecnologia web e AI.

Outdoor Lions

La creatività Outdoor ha contato quest’anno un totale di 2.389 voci provenienti da 66 paesi. La giuria ha assegnato 1 Grand Prix, 10 Gold, 20 Silver e 34 Bronze Lions.

Wieden + Kennedy Portland ha vinto il Grand Prix per “Nike Dream Crazy | Colin Kaepernick”.

Ennesimo riconoscimento della potenza comunicativa di questa campagna, a livello visivo ma anche sociale.

Print & Publishing Lions

Tra le 1.252 creatività provenienti dai 62 paesi in competizione, sono stati assegnati 32 Lions: 1 Grand Prix, 6 Gold, 7 Silver e 18 Bronze Lions.

Vince il primo premio e porta a casa il Gran Premio di questa categoria per gli Emirati Arabi Uniti Impact BBDO, Dubai con “The Blank Edition” per il principale quotidiano libanese An-Nahar, pubblicato come forma di protesta contro la situazione politica in Libano.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti