ecco le più belle campagne di sempre


Giugno è il mese dei Pride. E il marketing continua ad avere un ruolo fondamentale per queste manifestazioni.

La comunicazione pubblicitaria aiuta, innanzitutto, le persone LGBT+ a sentirsi parte della società. Ma permette anche di sradicare i pregiudizi.

Seppur la presa di posizione da parte delle aziende possa essere letta come orientata più al mercato che alla causa, è innegabile quanto sia stata importante per far conoscere una tematica che, per lungo tempo, è stata taciuta o rilegata a banali stereotipi.

Abbiamo raccolto otto campagne stampa che si rivolgono alle persone LGBT+.

LEGGI ANCHE: Così Internet e i brand si impegnano per l’inclusività (e contro l’omofobia)

Equinox – TheLGBTQAlphabet

Equinox, storica realtà americana del settore tecnico-sportivo, in collaborazione con The LGBT Community Center, ha creato nel 2017 forse una delle più creative campagne a tema Pride.

Nei circa 5 minuti di video, l’annuncio stampa cerca di ampliare la definizione di “LGBTQ” con altri 26 termini per comunicare ciò che si è: dalla drag, all’intersessuale, dall’effemminato al genere non binario.

Equinox ha voluto lanciare un bellissimo messaggio di amore, di supporto e di positività, ma soprattutto di orgoglio.

La coreografia è ciò che rende questo video spettacolare.

Creative agency: Wieden Kennedy New York
Director: Neil Sawhney (Associate Media)
Designer: Alison Joseph
Creative director: John Parker, Sean McLaughlin
Copywriter: Ian Hart
Content Supervisor: Sonia Bisono
Art Directors: Deb Rosen (director)
Art Director: Jessica Shriftman
Concept Artists: Will Johnston, Lilly Leithner
Choreographer: Andrew Winghart

Absolut – Absolut Rainbow

Absolut è l’azienda sostenitrice per eccellenza del movimento LGBT+ da ormai quasi 40 anni.

Dagli inizi del 1980, Absolut ha sponsorizzato una lunga serie di eventi e manifestazioni, come i GLAAD Media Awards, ha finanziato associazioni gay e lesbiche con più di 40 milioni di dollari ed, in particolare, in occasione della Pride Month, ha prodotte bottiglie di vodka il cui design simboleggia in modo incontrovertibile l’appoggio alla comunità LGBT+.

Absolut Rainbow è la bottiglia che due anni fa ha voluto celebrare il 40esimo anniversario della bandiera arcobaleno. Inoltre, ha voluto ricordare il primo Gay Pride in Italia del 1972: in richiamo all’anno sono stati venduti solo 72 esemplari.

Il design, creato in collaborazione con Gilbert Baker (artista ed attivista statunitense noto per essere l’inventore della rainbow flag), è composto da pennellate arcobaleno stampate sulla bottiglia ed è strettamente connesso al lavoro svolto dagli artisti i quali, nel tempo, si sono lasciati ispirare dalla bottiglia Absolut.

Il messaggio che ha voluto lanciare l’azienda svedese è stato il seguente: “Absolut Rainbow Edition è prodotta in quantità limitata, ma continuata. Bevila con moderazione, ma non avere limiti quando si tratta di diffondere il suo messaggio di solidarietà! L’orgoglio della diversità è ciò di cui il mondo ha bisogno, ora più che mai”.

absolut vodka, pride, campagne stampa

absolute vodka pride, campagne stampa annunci stampa, absolut vodka lgbt

Creative Agency: Pond Design
Client Director: Fredrik Svalstedt
Senior Designer: Fredrik Bladh
Senior Designer: Clas Celsing
Client: The Absolut Company, Pernod Ricard
Packaging Contents: Vodka
Packaging Materials: Glass

LEGGI ANCHE: Il protagonista del nuovo (ed emozionante) spot di Gillette è un giovane trans

IKEA – DRÄG Pride 2018

Per celebrare il Pride Month del 2018, IKEA Canada in collaborazione con Rethink ha creato DRÄG.

In questo video, che ricorda una delle puntate di Ru Paul’s Drag Race, sei drag queen indossano abiti realizzati da loro non con i tessuti per l’abbigliamento, ma con i prodotti IKEA: da ombrelli, lampade, tende e molto altro, vengono fuori vestiti sbalorditivi.

Come sponsor ufficiale del Pride, IKEA ha voluto abbracciare la creatività, l’apertura e il fascino che proviene dalla drag culture: una bella celebrazione dell’orgoglio LGBT+ e delle sue meravigliose possibilità.

Creative Agency: Rethink Canada, Toronto advertising Agency

LEGGI ANCHE: IKEA lancia la campagna #FateloACasaVostra per la giornata mondiale contro l’omofobia

Oreo – June 25|Pride

Travolgente semplicità. In questa frase è racchiuso il successo di questo annuncio stampa del biscotto Oreo prodotto dalla Kraft.

Durante il Pride Month del 2012, sulla pagina Facebook ufficiale della compagnia, apparve l’immagine di un biscotto speciale: al classico strato interno di crema biancastra furono aggiunti più strati cremosi di color arcobaleno. Sotto l’immagine, la scritta “25 giugno – Pride” ed una didascalia che recitava “fatto con colori cremosi che non esistono”.

È bastato questo per rendere l’annuncio stampa uno dei più virali in assoluto a tema Pride: più di 154 mila persone hanno apprezzato il post, con oltre 20 mila commenti, seppur non tutti di supporto.

Questa pubblicità a sostegno della comunità LGBT+ ottenne una nomination ai GLAAD Awards 2012.

oreo, pride month, gay pride

Creative agency: DraftFCB Ny

Chevy Volt – Mom, Dad I’m Electric

L’annuncio che sponsorizza un’auto ibrida elettrica della General Motors, fu stampato in un magazine gay americano e, quindi, inizialmente indirizzato soltanto ad un pubblico LGBT+. Tuttavia, nel 2012 ebbe un successo di pubblico straordinario.

Grazie ai social media, la pagina pubblicitaria fece il giro del mondo e fu vista da oltre 11 milioni di persone. Vinse anche un GLAAD award.

Attraverso un copy che ricorda il coming out in famiglia di una persona LGBT+, vuole sottolineare soprattutto il parallelismo che c’è tra la marginalizzazione delle automobili elettriche e quella delle persone omosessuali. Ma riconosce anche le abitudini agli acquisti eco-friendly dei consumatori LGBT+.

Sotto, nel body copy, viene snocciolato il significato del titolo: “Volt funziona con una batteria elettrica e un generatore di gas. Quindi, qualunque sia la potenza del tuo motore, ti supportiamo al 100%. Happy Motor City Pride da tutta la famiglia Chevrolet”.

chevy volt, pride month

Creative agency: Goodby, Silverstein and Partners

Nike – Mother Leiomy

Questo poetico e straordinario spot al rallentatore di Nike celebra l’uguaglianza e riconosce il voguing come sport alla pari degli altri.

La ballerina ed atleta transgender Leiomy Maldonado, “la Wonder Woman del Vogue”, in questo video è intenta a ballare per le vie di New York City.

Sotto sentiamo la voce fuori campo dell’artista Precious Angel Ramirez che lancia un emozionante messaggio di speranza.

Scritto e diretto da Daisy Zhou

Ray Ban – Never Hide

Questa campagna stampa del 2012 – che celebra il 75esimo compleanno dello storico marchio di occhiali da sole e da vista – è una tra le più impattanti che possiamo ricordare a tema Pride.

In particolare, tra le immagini ce n’è una ambientata negli anni ’50, in una società non tanto diversa da quella attuale dove una coppia omosessuale in pubblico suscita ancora scalpore e critiche se vista in atteggiamenti di affetto e intimità.

In questa pubblicità, in particolare, ci sono due uomini eleganti (uno dei quali indossa gli occhiali da vista con la storica montatura Ray Ban) che non hanno assolutamente nulla di cui vergognarsi della loro relazione: passeggiano mano nella mano, indifferenti agli sguardi quasi inorriditi di chi incontrano per strada.

Impattante, semplice e vintage. Ray Ban porta un messaggio di uguaglianza travolgente e un invito, appunto, a non nascondersi mai: “Never hide”.

ray ban, never hide, pride

Advertising Agency: Marcel, Paris, France
Executive Creative Director / Worldwide Creative Director: Erik Vervroegen
Creative Directors: Dimitri Guerassimov, Eric Jannon
Art Directors: Bastien Grisolet, Anaïs Boileau, Souen Le Van
Copywriter: Martin Rocaboy
Account Director: Shannon Eddy
Photographer: Mark Seliger
Costume Designer: Arianne Phillips
Hair Stylist: Terry Millet
Make-up Artist: Kathy Jeung
Set Designer: Rick Floyd

Android – “Android and Proud”

Nel 2015, in occasione del mese dei Pride, Google creò un video breve e simpatico che mostrava cartoni animati di famosi personaggi LGBT e gay friendly sfilare e ballare insieme ad una parata. Tra i VIP, c’erano Tom Daley, Jesse Tyler Ferguson, Jessie J, Sir Ian McKellen, Kylie Minogue, Sam Smith e Conchita Wurst.

Gli spettatori del video erano stati incoraggiati a creare un loro fumetto Android e a unirsi al Pride, un modo carino per esprimere la propria adesione al movimento LGBT+.

Il motto della parata di Google era: “Insieme facciamo la differenza”.

Creative agency: Adam&eveDDDB





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti