ecco quali sono i brand che vogliono salvare il pianeta


Con la crescente consapevolezza a livello mondiale del cambiamento climatico, complice anche l’impegno di Greta Thunberg e di milioni di ragazzi in tutto il mondo durante i Friday For Future, la Giornata della Terra (Earth Day) assume quest’anno un significato ancora più importante.

Oggi, cioè, sappiamo che come individui, aziende e imprese abbiamo un impatto sul nostro pianeta.

Stiamo anche imparando a capire che business e sostenibilità possono andare d’accordo. Un esempio? Elon Musk, che ha fondato le sue aziende sul concetto dell’eco-consapevolezza, da Tesla a Solar City.

Ma esistono moltissime aziende e brand nel mondo che hanno fatto dell’eco-compatibilità un proprio valore fondante, ottenendo un enorme successo commerciale, proprio grazie a questo. Ecco alcuni esempi.

LEGGI ANCHE: Le Tech Company proclamano il loro impegno contro il cambiamento climatico, ma non è abbastanza

TOMS

Durante la sua visita in Argentina nel 2006, Blake Mycoskie è stato colpito nel vedere quanti bambini crescevano senza scarpe: un accessorio per molti di noi superfluo, la cui mancanza può rendere però davvero difficile la vita di tutti i giorni.

È così che ha deciso di avviare una società for-profit che ha donato un paio di scarpe a un bambino per ogni paio venduto.

In 11 anni TOMS ha donato oltre 60 milioni di scarpe ai bambini di tutto il mondo e per aumentare il raggio d’azione della sua attività e aiutare ancora più persone, TOMS ha iniziato anche a fornire acqua potabile, kit per la nascita, servizi per la cura degli occhi alle comunità in difficoltà in tutto il mondo.

Oltre a sostenere le persone, TOMS rispetta anche il nostro pianeta. Tutte le scarpe (e persino le scatole da scarpe) sono realizzate infatti con materiali sostenibili, riciclabili e vegani.

La filosofia aziendale del brand appare ben espressa anche nel design e l’impegno di cui l’azienda si è fatta carico hanno creato una forte connessione emotiva con i clienti, che comprano la condivisione di queste attività prima ancora che il prodotto.

LEGGI ANCHE: Le aziende che si impegnano per l’ambiente esistono (e ci guadagnano anche)

Patagonia

Forse è il più noto tra i brand che vogliono salvare il pianeta. Per tutti gli amanti delle attività all’aperto, infatti, Patagonia è un brand simbolo. Naturalmente chi ama la vita a contatto con la natura è in genere anche molto rispettoso dell’ambienta e la filosofia aziendale di Patagonia è completamente green.

A partire dalla scelta di costruire centri di riparazione in tutto il mondo per aumentare la longevità dei prodotti e ridurre la loro impronta di carbonio, fino ai 10 milioni di vendite del Black Friday donati a gruppi ambientalisti per il miglioramento del pianeta, tutto nelle attività di questo brand parla di sostenibilità.

Naturalmente non sono perfetti, ma un’altra loro caratteristica è l’onestà e sono disponibili ad ammettere di poter migliorare ancora.

>>> Acquisisci un nuovo mindset per cambiare il Mondo. In occasione dell’Earth Day, 10 Corsi innovativi ad un prezzo esclusivo. Scoprili qui.

Beyond Meat

Parlando con qualsiasi ambientalista non potrai non aver sentito che il problema più grande della nostra generazione è il cambiamento climatico. Ma sapresti dire qual è davvero uno dei maggiori fattori che contribuiscono a questa crisi ambientale?

Ebbene, è l’industria della carne.

La produzione di carne, infatti, ha effetti devastanti sul pianeta e da questa considerazione parte Beyond Meat per produrre i suoi deliziosi prodotti vegetariani che assomigliano ai classici hamburger (anche nel sapore dice chi li ha provati!).

L’unica differenza dalla carne vera? Sono migliori per la salute, l’ambiente, i cambiamenti climatici e gli animali.

Tutto il branding di Beyond Meat si concentra sugli effetti positivi dei prodotti per l’ambiente e i consumatori. E combinando una grafica accattivante con foto da far venire l’acquolina in bocca, sono in grado di mostrare tutti questi vantaggi.

Lush Cosmetics

Anche chi non è appassionato di beauty, cosmetici o bagnoschiuma probabilmente ha sentito parlare di Lush. Il brand produce praticamente di tutto, dagli shampoo ai profumi alle sue famose bombe da bagno, che ispirano blogger e instagrammer in tutto il mondo.

Ma oltre a rendere il mondo più profumato e colorato, Lush è profondamente impegnato per l’ambiente e la sostenibilità cercando, ad esempio, di ridurre lo spreco degli imballaggi. Per farlo ha anche offerto prodotti gratuiti alle clienti che hanno riciclato imballaggi vuoti e aperto diversi store la cui caratteristica è quella di vendere prodotti “nudi”, cioè senza confezione.

Tutto il brand richiama i valori dell’eco-compatibilità e della lotta per un ambiente più pulito, nonostante non manchino critiche, specie sui social. Da qui la recente scelta di ritirarsi da Facebook nel Regno Unito.

LEGGI ANCHE: Lush apre a Milano un negozio dove i prodotti non hanno confezione

Apple

Per qualcuno forse potrà suonare strano, eppure Apple è una delle aziende tecnologiche più green al mondo.

Non solo la società di Cupertino sostiene le cause ambientali, ma nel 2015 ha anche firmato un accordo da quasi 1 miliardo di dollari con First Solar, il più grande sviluppatore di parchi solari negli Stati Uniti. Utilizzando la loro tecnologia, Apple alimenta tutti i suoi negozi, uffici, data center e sedi in California con l’energia solare, diventando così la prima società a solare nella storia.

Apple è anche focalizzata sulla sostenibilità dei propri prodotti e del proprio packaging e con il programma Apple Renew incoraggia il riciclaggio di dispositivi Apple vecchi o usati.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti