Facebook acquisisce l’interfaccia neurale di Ctrl-Labs


Facebook ha acquisito Ctrl-Labs, una startup che sta studiando il modo di consentire alle persone di comunicare con i computer tramite segnali cerebrali. Come ha riportato CNBC, l’operazione vale circa un miliardo di dollari ed è stata annunciata dal vicepresidente Ar/Av di Facebook, Andrew Bosworth sullo stesso social network.

LEGGI ANCHE: Chip nel cervello che comunicano con l’Intelligenza Artificiale: Elon Musk fa un nuovo salto

Anche Elon Musk

A luglio scorso Elon Musk aveva presentato il lavoro di Neuralinkstartup fondata nel 2017 fa per sviluppare interfacce neurali per collegare il cervello alle macchine (Musk ci ha investito 100 milioni di dollari, dalla sua costituzione la compagnia ha raccolto 190 milioni di dollari in finanziamenti e conta 90 dipendenti). Il miliardario ha presentato un dispositivo microscopico alla quale la sua società lavora dal 2017 e che per ora è stato sperimentato solo su cavie da laboratorio. Il suo sogno? Avviare i test sugli esseri umani entro la fine del prossimo anno.

LEGGI ANCHE: Facebook lavora ad un progetto segreto con Luxottica. Che sappiamo

Che fa Ctrl-Labs

Ctrl-Labs (fondata nel 2015 e basata a New York, 67 milioni di dollari di finanziamento raccolti) fa sta lavorando alla creazione di interfacce che consentano alle persone di controllare e utilizzare i computer tramite il pensiero. Il sistema messo a punto dal team permette di interpretare gli input neurali attraverso un dispositivo indossabile, più nello specifico un bracciale, che però non sarebbe che un passo intermedio destinato a funzionare come dispositivo di input tramite sensori di movimento. “L’obiettivo è commercializzarlo in tempi brevi”, ha detto Bosworth.

Il destino di Ctr-Labs

Ctr-Labs si unirà al team di Facebook Reality Labs team ( la stessa che secondo gli ultimi rumor sarebbe impegnata nello sviluppo di un paio di occhiali AR, insieme a Ray-Ban), ha spiegato Bosworth. Facebook intende utilizzare la tecnologia a interfaccia neurale di Ctrl-Labs per sviluppare un braccialetto “che dia alle persone il controllo dei loro dispositivi come una naturale estensione del movimento”, ha aggiunto Bosworth.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti