Facebook e LinkedIn puntano sulla community, Instagram celebra il mese del Pride


Dì la verità: non hai ancora avuto il tempo di abituarti alle novità della scorsa settimana che è già tempo di nuovi aggiornamenti. Come sai, il mondo dei social media non dorme mai.

E allora, scopriamo insieme cosa è successo online negli ultimi giorni.

LEGGI ANCHE: Su LinkedIn arrivano (ufficialmente) i tag nelle foto. Ecco gli ultimi aggiornamenti

Le nuove funzione di Facebook, tra ricerche di mercato e donazioni

Dopo l’annuncio dell’esordio, in Europa, di Facebook Portal, questa settimana ci sono altre tre novità in casa Zuckerberg.

La prima: il lancio di Study Facebook, una app sulle ricerche di mercato, sviluppata per offrire un servizio consapevole e andare incontro a una maggiore richiesta di trasparenza da parte degli utenti.

Il primo lancio dell’app avverrà negli Stati Uniti e in India.


L’altra novità arriva sempre dagli Stati Uniti, dove Facebook sta lanciando il programma Blood Donations, per incentivare le donazioni di sangue. Perché questa esigenza? Ogni due secondi, qualcuno negli Stati Uniti ha bisogno di sangue e una donazione può potenzialmente salvare tre vite. Quindi gli obiettivi sono: arrestare il calo di donatori registrato nelle banche dati, aumentare la consapevolezza e fare in modo che per le persone sia più facile donare.

Praticamente, tramite Facebook, gli utenti potranno facilmente trovare centri di donazione nella propria zona e rispondere a notifiche di richiesta di donazioni.


Anche Facebook Watch ha l’obiettivo di connettere tra loro le persone. Si, la feature non è una novità: è stata lanciata un anno fa, ma in questi giorni Facebook pubblica online alcuni dati. Pare che Facebook Whatch abbia raggiunto oltre 720 milioni di persone al mese e 140 milioni di persone al giorno trascorrono almeno un minuto su Watch.

In media, i visitatori giornalieri trascorrono più di 26 minuti su Watch ogni giorno. Dati in aumento sostenuti da altrettanti investimenti pubblicitari.

Instagram celebra il Pride con i colori dell’arcobaleno

#UntoldPride è l’hashtag scelto da Instagram per celebrare la comunità LGBTQ. #UntoldPride è un’opportunità per riflettere, connettere e condividere ciò che significa essere LGBTQ.

La piattaforma sta infatti lavorando a tutta una serie di coloratissime feature. Ad esempio, se questo mese utilizzerai hashtag come #UntoldPride, #lgbtq, #bornperfect, #equalitymatters, #accelerateacceptance, o #pride2019 nel feed, gli hashtag appariranno di color arcobaleno. Se usati nelle stories, invece, sarà il tuo story ring a cambiare colore.

LinkedIn mette alla prova le potenzialità della community

Anche LinkedIn, nell’ultimo periodo, sta lavorando a nuove funzionalità. L’obiettivo è quello di aiutare le persone a creare una comunità coesa. Come? Ad esempio: condividendo una foto e taggando le persone che conosci, così da permettere anche ad altri di connettersi con loro.

Oppure usando reaction come “clap”, “love”, “lightbulb”, “celebrate”, “curious” o “insightful” o like. Lo avrai notato: ultimamente su LinkedIn puoi esprimerti non più e non solo con “consiglia”.

Altre novità: i video message, ovvero video da condividere nella messaggistica di LinkedIn; la possibilità di condividere pdf e documenti nel feed; il bottone “post” e quello per la messaggistica spostati in posizioni più visibili; l’accesso facilitato ai gruppi a cui sei iscritto e alla consultazione degli hashtag che segui.


Pare che LinkedIn stia anche sperimentando, nel Regno Unito, un programma pensato per esplorare l’impatto che la community online ha sulla vita offline delle persone. In pratica, la piattaforma seguirà le vicende di quattro persone che abitano a Grimsby, una città conosciuta per la sua fiorente industria legata alla pesca, e che sta vivendo un difficile momento di crisi.

Attraverso una serie di documentari, LinkedIn seguirà il processo di ricerca del lavoro tramite la piattaforma. Se il progetto ti incuriosisce, segui l’hashtag #InItTogether.

Twitter cambia pelle

Chiudiamo la nostra Week in Social con una nota di Twitter, che ha annunciato “Le nostre regole esistono per verificare un sano utilizzo della piattaforma di Twitter e per garantire a tutti di poter partecipare liberamente alle conversazioni pubbliche. Nel corso del tempo, nonostante l’aggiunta di nuove regole e l’aggiornamento di quelle già esistenti, la comprensione di tali direttive si è rivelata difficile e poco chiara. Per questo motivo aggiorneremo le nostre regole con un linguaggio semplice e chiaro, con l’obiettivo di organizzarle in macro-categorie: sicurezza, privacy e autenticità.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti