Facebook, Instagram e Whatsapp di nuovo ok. Che cosa ha “rivelato” il down


Facebook, Instagram e Whatsapp questa mattina sono tornati alla normalità dopo il pesante down che ieri ha provocato il malfunzionamento dei suoi servizi in tutto il mondo e in particolare in Europa e negli Usa. “Il problema è stato risolto – ha fatto sapere la società di Menlo Park con un tweet – siamo tornati a funzionare al 100% in tutto il mondo”. Un portavoce di Facebook ha spiegato che un'”operazione di manutenzione” ha provocato guasti al caricamento di foto e video sulle tre piattaforme. Un episodio simile si era verificato a marzo scorso, quando Facebook, Instagram e Whatsapp si sono bloccati per alcune ore creando disagi non da poco ovunque nel mondo.

Le descrizioni dell’algoritmo. Il down ha mostrato anche come gli utenti l’intelligenza artificiale di Facebook “vede” le foto: in pratica le immagini non venivano visualizzate in maniera corretta e gli utenti infatti riuscivano a vedere solamente le descrizioni generate in via automatica dagli algoritmi di intelligenza artificiale.

LEGGI ANCHE: Il mercoledì nero dei social di Zuckerberg. Il punto

Le immagini “rotte”

Allo scorrere della bacheca ieri si vedevano solo immagini “rotte”, che mostravano in alto a sinistra la descrizione che il sistema della società assegna alle immagini, per riconoscerle e classificarle. Gli utenti insomma hanno potuto leggere una frase del tipo: “l’immagine potrebbe contenere: persone sorridenti, persone che ballano, matrimoni, interni”. In altri casi invece i tag sono più semplici come “l’immagine potrebbe contenere: albero, cielo, natura, fiore”.

facebook

Dal 2016

La società utilizza il machine learning per “leggere” le immagini in questo modo almeno da aprile 2016. Ogni immagine contiene tantissimi dati personali degli utenti che l’intelligenza artificiale può estrarre, anche se non è chiaro se e come Facebook usi questi dati per le pubblicità mirate.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti