Hotels.com presenta la prima stanza metà minimalista e massimalista


Si sa: all’interno di una coppia non sempre i gusti in fatto di arredamento coincidono.
Lui, magari, ama tutto ciò che di kitsch ci possa essere al mondo: i colori sgargianti e contrastanti, come il verde acido, il fucsia e il giallo evidenziatore, da abbinare a elementi d’arredo particolari; il bronzo, l’oro e l’argento scelti come dettagli lucenti; le stanze da letto addobbate in stile mediorientale e arabeggiante; i tendaggi e i drappeggi per rifinire l’ambiente.

Lei, invece, butterebbe dalla finestra tutto questo eccesso che, secondo la sua concezione estetica, degenera nel pessimo gusto. La semplicità nella scelta dell’arredamento è fondamentale per lei nella ricerca di ordine ed eleganza. Amante dello stile minimal, lei predilige il bianco e i colori chiari, la luce naturale, i materiali in vetro oppure in acciaio, i mobili dalle forme lineari, progettati per evitare qualsiasi ingombro.

Per andare d’accordo è spesso necessario scendere a compromessi, anche nella scelta della camera d’albergo. Per questa ragione su Hotels.com, nei giorni scorsi, è comparsa la prima stanza al mondo metà minimalista e metà massimalista arredata dallo stilista delle star Johnny Wujek e dalla modella-influencer Kaitlyn Ham: lui ha creato la metà minimalista, lei quella massimalista.

LEGGI ANCHE: 5 hotel stravaganti in giro per il mondo per dormire a prezzi accessibili

arredamento, hotel a londra, stanze d'albergo strane

Tutto sulla stanza di hotels.com

La suite “So Extra So Chic”, divisa in due parti da due stili completamente opposti tra loro, la si può trovare all’hotel “The Curtain” di Londra, un albergo a cinque stelle con piscina e area lounge, situato in uno dei quartieri più cool della metropoli, Shoreditch.

Il progetto strizza un occhio ai Millennials che, secondo una ricerca di Hotels.com, amano distinguersi dalla massa e prediligere uno stile unico e assolutamente non ordinario. I due stili, massimalista e minimalista, nascono in particolare dall’esigenza delle nuove generazioni di emergere come individui e di vivere la vita al massimo.

Dalla ricerca è emerso, inoltre, quanto lo stile di una camera d’albergo conti per i Millennials molto di più rispetto alla vicinanza di servizi ricettivi, come bar e ristoranti o dei servizi offerti dall’albergo stesso.

So extra

Il lato “So Extra” della suite, realizzato da Johnny Wujek nasce con l’obiettivo di mixare stili differenti e osare con stampe e colori per essere, appunto, “extra”, ma allo stesso tempo comodo e accogliente: sono presenti lampade a forma di scimmia, carte da parati super colorate, divani e cuscini dalle tonalità floreali, minibar luminosi e stampe contrastanti che, a primo impatto, possono far venire il mal di testa.

Lo stilista afferma:

“Desideravo che il lato della stanza che ho creato fosse impattante per gli ospiti… È un mix composto da un tocco di “grandi aspettative” con uno stile casual californiano. Lo stile è un’espressione di sé stessi e, chiaramente, io ho molto da esprimere. A mio parere, è sempre meglio distinguersi a questo mondo”.

LEGGI ANCHE: Ecco perché siamo felici davanti a un mattoncino LEGO o a un mobile IKEA

hotels.com

So chic

Il lato essenziale e minimalista di Kaitlyn Ham, “So Chic”, vuole essere pulito, semplice e ordinato, in linea sempre con le esigenze dei Millennials. Questo spazio della suite è caratterizzato da linee essenziali, tinte monocromatiche e arredi semplici, come un tavolo in legno, una poltrona in pelle bianca e un paio di lampade dal design molto sobrio.

La modella-influencer dichiara:

“Ho tratto ispirazione dal design moderno di metà secolo per dare vita a uno spazio aperto e rilassante. Ogni arredo inserito nella stanza è stato scelto per il suo stile e la sua funzionalità con un occhio di riguardo alla qualità. Il luogo in cui soggiorni per me dovrebbe essere moderno e luminoso, ma al tempo stesso accogliente e caloroso per farti sentire come a casa”.

Se ami lo stile massimalista o quello minimalista e, soprattutto, se vuoi alloggiare in una delle stanze più particolari e strane al mondo, non ti resta che chiedere maggiori informazioni a riguardo della disponibilità: c’è tempo fino al 29 ottobre per prenotarla su Hotels.com.

stanza chic, hotel curtain londra, design d'interni





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti