I dieci strumenti di digital marketing più comuni


Fare marketing ha sempre significato cercare di entrare in contatto con potenziali clienti, nel posto giusto, al momento giusto. Oggi per incontrare e dialogare con il nostro pubblico, dobbiamo trovarci nel luogo dove spende gran parte del suo tempo: internet. Ecco perchè parliamo di digital marketing.

I dati sulla presenza di utenti online crescono di anno in anno in tutto il mondo e anche l’Italia non è da meno. Secondo il report di We Are Social, nel 2018 sono stati quasi 55 milioni gli italiani ad accedere ad Internet (9 su 10) e tra questi 35 milioni utilizzano le piattaforme social (+2,9% rispetto il 2017 ) soprattutto da dispositivi mobile.

I 10 strumenti di digital marketing più comuni

Di seguito ti proponiamo gli esempi più comuni di strumenti di digital marketing per intercettare online il tuo pubblico.

Search Engine Optimization (SEO)

È un processo di ottimizzazione per il tuo sito web, per posizionarlo tra i primi risultati dei motori di ricerca, in modo che i tuoi potenziali clienti ti possano trovare subito. Lavorando in questa direzione, potrai far crescere il traffico organico in arrivo.

Ci sono un buon numero di modi per approcciarsi al SEO e generare traffico qualificato sul tuo sito:

  • On page SEO: punta sull’ottimizzazione di tutti i contenuti che sono visibili sulle pagine del tuo sito web. Grazie ad un’analisi preliminare delle parole chiave per volumi di ricerca e intento (o significato), puoi creare testi che rispondano alle domande dei lettori e posizionarti tra i primi risultati di ricerca (SERP: Search Engine Result Pages).
  • Off page SEO:  si concentra su tutte le attività che si svolgono “fuori dalla pagina”. Ad esempio link in entrata, conosciuti meglio come backlinks, la qualità di questi link e il loro numero, incide sul posizionamento del tio soto web. Entrando in relazione con altri publisher, scrivendo post da ospite per queste pagine (e linkando verso il tuo sito), puoi guadagnare dei backlinks.
  • SEO tecnico: mette l’accento sul backend del tuo sito (ossia tutto ciò che non si vede) e su come la tua pagina è codificata. La compressione delle immagini e come sono nominate, la struttura dei dati e l’ottimizzazione dei file CSS, la costruzione degli indirizzi URL (Uniform Resource Locator), sono tutte forme di SEO tecnico che possono incidere sul posizionamento agli occhi dei motori di ricerca come Google.

Content marketing

Questo termine indica la creazione, la distribuzione e l’analisi dei contenuti, con lo scopo di raggiungere il proprio obiettivi di marketing. Gli strumenti che possono giocare un ruolo importante nella tua strategia di content marketing sono:

  • Post del blog: scrivere e pubblicare articoli sul blog dell’azienda ti aiuta a dimostrare la tua competenza nel settore e generare traffico organico intorno al tuo business. Infine, ti dà l’opportunità di convertire i visitatori del tuo sito in lead per il tuo business.
  • Ebook e dispense: sono contenuti di una certa lunghezza che aiutano a educare ulteriormente i visitatori del tuo sito. Creare contenuti informativi di valore, ti permette anche di regalare qualcosa di utile, in cambio di dati di contatto dei lettori.
  • Infografiche e illustrazioni: talvolta, i lettori vogliono visualizzare e fruire subito delle informazioni, senza perdere troppo tempo in lunghi articoli da leggere. Le infografiche riescono a dare in modo immediato informazioni agli utenti.
  • Video: sono più di 100 milioni le ore di video che, ogni giorno, vengono visualizzate su Facebook. L’80% degli utenti, inoltre, è solito rivedere un video già visualizzato nel corso del mese precedente. Tali numeri sembrano essere in continua crescita; ecco perché è il momento di sfruttare il grande richiamo esercitato dai video.

LEGGI ANCHE: 6 idee di content marketing da implementare subito nella tua strategia. 

I 10 strumenti di digital marketing più comuni

Social media marketing

Un insieme di tecniche per promuovere il tuo brand o prodotto attraverso i canali.

Sono tanti i social media usati nel mondo, tra i più comuni hai a disposizione:

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Linkedin
  • Snapchat
  • YouTube
  • Pinterest

LEGGI ANCHE: Ecco gli step per realizzare un social media plan da professionisti.

Campagne Pay Per Click (PPC)

Tramite le campagne PPC è possibile guidare il traffico sul sito investendo su inserzione del motore di ricerca. Ogni volta che qualcuno clicca sull’inserzione a pagamento, viene contato un click sul link della tua pubblicità. Uno dei tipi più comuni di PPC è Google Ads che ti permette di essere visualizzato nelle posizioni migliori del motore di ricerca più famoso del mondo al prezzo “per click” dei link che sponsorizzi. e Facebook Ads ne sono un altro esempio: una volta scelto il tuo obiettivo puoi lanciare diverse tipologie di campagne pay per click. Questi non sono sicuramente gli unici, in quanto tutti i social media ormai hanno un sistema di advertising.

Affiliate Marketing

Se ti impegni a promuovere prodotti o servizi di qualcun’altro attraverso i tuoi canali, ricevi una commissione. Al contrario puoi avere degli affiliati, un po’ come rivenditori che guadagnano una commissione per ogni prodotto che riusciranno a vendere. È possibile postare link affiliati per prodotti o servizi su account social, in articoli di blog, all’interno di video. Sono tante le possibilità per generare vendite.

Annunci pubblicitari

Si riferisce alla pubblicità che è prima di tutto un contento promozionale. Solitamente gli annunci pubblicitari compaiono di fianco ad altri contenuti organici e quindi non a pagamento.
Le Facebook e Instagram Ads, per esempio. Ma anche le inserzioni che compaiono quando stai visitando un sito web,  un blog o altro.

I 10 strumenti di digital marketing più comuni

Automazioni

Tutte quelle azioni ripetitive che possono essere svolte da software progettati per attività di marketing. È possibile automatizzare compiti ricorrenti, in modo da guadagnare in efficienza.

  • Newlsetter: l’automazione delle email non solo ti permette di spedire automaticamente un contenuto a liste con molti contatti, ma anche di creare vere e proprie campagne e implementarle. Puoi gestire le liste di contatti, creare template personalizzati, inserire diversi tipi di automazioni nella tua strategia di e-mail marketing.
  • Programmazione di post sui social: se vuoi migliorare l’organizzazione della tua presenza sui social, devi postare costantemente. Gli strumenti di pianificazione sono un utile supporto: caricano i contenuti al posto tuo, in questo modo puoi investire il tuo tempo, focalizzandoti sulla creazione di contenuti.
  • Risposte automatiche: i servizi di messaggistica possono essere supportati attraverso risposte preimpostate e automazioni.

Email marketing

L’email è spesso usata per per le aziende per rimanere in contatto con il proprio pubblico e promuovere contenuti, offerte, eventi e attività legate al proprio brand o prodotto. I tipi di email che puoi inviare con una strategia di email marketing includono:

  • Una mail di benvenuto ai nuovi consumatori
  • Sottoscrizione al blog tramite newsletter e invio di articoli
  • Creare una lista di contatti invitando i visitatori a scaricare una risorsa dal proprio sito e a lasciare i propri dati
  • Promozioni verso i tuoi prodotti e programmi fedeltà per i membri della community
  • Suggerimenti o consigli di valore, per interessare il potenziale cliente

Digital PR

Per Digital PR è la pratica che ti permette di guadagnare visibilità e copertura sicura attraverso pubblicazioni digitali su magazine online, blog, siti web. È molto simile all’attività di Public Relation tradizionale, solo che qui siamo online. I canali che puoi usare per massimizzare i tuoi sforzi di PR sono:

  • Raggiungi i giornalisti tramite i social: parlare con i giornalisti su Twitter o LinkedIN, per esempio, è un ottimo modo per sviluppare una relazione con la stampa che ti permetterà di guadagnare opportunità sui media.
  • Ottieni recensioni online per la tua azienda: condividere le recensioni sulla tua attività ti aiuta a rendere umano il tuo brand e a sviluppare un messaggio potente per salvaguardare la tua reputazione.
  • Rispondi ai commenti sul tuo sito o sul tuo blog: allo stesso modo delle recensioni, rispondere alle persone che stanno leggendo il tuo contenuto è il modo migliore per generare conversazioni positive intorno al tuo business.

Inbound Marketing

L’inbound Marketing è una metodologia di Digital Marketing, che attraverso quattro fasi (attrazione, conversione, chiusura, fidelizzazione) ti permette di individuare utenti target che ancora non conoscono il tuo brand, convertirli in clienti e successivamente in promotori della tua attività.

Puoi usare gli strumenti di digital marketing visti sopra, inglobandoli in una strategia di Inbound marketing: crei un’esperienza che è fatta con e per il consumatore, lo attrai, per poi convertirlo e infine fidelizzarlo.

LEGGI ANCHE: 5 consigli per rendere più efficace la tua strategia di Inbound Marketing.

 





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti