Il Cern caccia il fisico che disse “la fisica è roba da uomini”


ROMA – Il Cern ha troncato i rapporti con il ricercatore italiano, Alessandro Strumia, accusato di “sessismo” dopo aver dichiarato, nel settembre scorso durante un workshop sulla parità di genere, che “la fisica è stata inventata e fatta dagli uomini, non si entra su invito”. Strumia aveva negato la discriminazione delle donne nel campo scientifico, sostenendo anzi che ci fosse una discriminazione degli uomini. L’organizzazione europea per la ricerca nucleare ha deciso, in seguito a un’indagine sulle sue parole, di non avvalersi più delle prestazioni del ricercatore italiano Alessandro Strumia, che insegna all’Università di Pisa.

“La vicenda è stata esaminata alla luce delle regole e dei regolamenti interni e del Codice di Condotta dell’organizzazione, che si basa sui valori fondamentali del Cern. Come risultato della sua indagine e in seguito alla decisione presa dall’Università di Pisa, Cern ha deciso di non estendere lo status di ‘guest professor’ al professor Strumia”, si legge in una nota del laboratorio europeo della fisica delle particelle. “Il Cern ribadisce il suo impegno per la fondamentale importanza del rispetto e della diversità sul luogo di lavoro”. A ottobre lo scienziato era stato sospeso dall’Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn). A gennaio di quest’anno, poi, il Senato accademico dell’università di Pisa aveva imposto al professore la sanzione etica del richiamo pubblico.
 





Source link

Chiama per info ed acquisti