Instagram insegue Facebook per engagement e Twitter lancia le dirette con ospiti


In breve:

  • Il tempo giornaliero trascorso su Facebook sarebbe diminuito di 3 minuti tra gli utenti degli Stati Uniti nel 2018, lo dice eMarketer.
  • LinkedIn sta acquisendo la piattaforma di personalizzazione dei dati Drawbridge, per migliorare il targeting degli annunci.
  • Twitter ha annunciato la sua nuova opzione di live streaming, per aggiungere ospiti solo in audio alle dirette.
  • Pinterest, appena quotata in Borsa, ha lanciato un’app integrata per Windows 10.
  • Instagram ha deciso di aggiungere il supporto per i video landscape su IGTV, la piattaforma inizialmente pensata solo per i video verticali.

Il week-end non può cominciare se prima non facciamo il solito recap Ninja delle notizie più importanti dal mondo dei social media.

E questa settimana ce ne sono di veramente succose, pronte da gustare come la migliore frutta di stagione.

La notizia sulle bocca di tutti questa settimana è naturalmente quella legata ai dati sul daily engagement: pare infatti che Facebook sia in declino, mentre cresce e supera Snapchat –  neanche a dirlo – il social più amato del momento, Instagram.

Ma anche da Twitter e LinkedIn arrivano novità da tenere d’occhio se stai puntando tutto sul Social Media Marketing.

Non sei l’unico, passiamo tutti meno tempo su Facebook

Se ti sei accorto di aver passato meno tempo su Facebook nell’ultimo anno, sappi che non sei il solo. Mentre la società ha cercato di superare la crisi dovuta agli scandali su dati e privacy dello scorso anno, dando risalto a recente impegno contro le fake news, sembra che gli utenti abbiano comunque scelto un’altra direzione, spendendo meno tempo sulla piattaforma.

Così, secondo quando riportato da eMarketer, l’engagement su Facebook ha iniziato il suo lento declino, o è comunque destinato a non crescere: il tempo giornaliero trascorso su Facebook sarebbe diminuito di 3 minuti tra gli utenti degli Stati Uniti nel 2018. Le persone hanno speso in media 38 minuti al giorno sulla piattaforma nel 2018, dice il rapporto, in calo rispetto ai 41 minuti al giorno nel 2017.

eMarketer si aspetta che l’utilizzo scenda ulteriormente a 37 minuti al giorno entro il 2020 e rimanga invariato nel 2021.

La principale analista di eMarketer, Debra Aho Williamson, attribuisce il calo alle modifiche nel news feed, che ha ridotto il clickbait e la visualizzazione di altri contenuti dei publisher, nonché a una generale mancanza di popolarità del social tra gli adolescenti.

Mentre pochi minuti potrebbero non sembrare un grosso problema per un utente, è una tendenza preoccupante per Facebook, che dipende ancora dalla sua app principale per una grossa fetta delle sue entrate pubblicitarie. E gli Stati Uniti sono stati a lungo uno dei mercati più redditizi. Tutto questo, cioè potrebbe tradursi in un calo della spesa da parte degli inserzionisti.

Per fortuna, però, nella faretra di Facebook c’è anche Instagram, che oggi rimane la stella più luminosa dell’azienda: qui l’uso è destinato a salire fino al 2021, secondo eMarketer. Nonostante la crescita e il sorpasso su Snapchat, ci vorrà tempo prima che l’engagement di Instagram raggiunga il livello di Facebook.

LEGGI ANCHE: Facebook Film è arrivato anche in Italia. Ecco come funziona

LinkedIn migliora il targeting

Pensando a marketer e inserzionisti LinkedIn sta acquisendo la piattaforma di personalizzazione dei dati Drawbridge, per migliorare il targeting degli annunci.

L’acquisizione (ancora in corso) della società di analisi dei dati Drawbridge permetterà di utilizzare l’AI avanzata di personalizzazione per perfezionare la capacità di targeting di LinkedIn. Gli strumenti avanzati di machine learning, infatti, dovrebbero aiutare il sistema di annunci del social a fornire corrispondenze del pubblico più accurate e valide, per migliorare i risultati degli annunci.

LEGGI ANCHE: Integrare le Stories nelle tue strategie su Instagram e Facebook è diventato indispensabile. Ecco perché

Twitter lancia ufficialmente l’opzione “Go Live with Guests”

Twitter ha annunciato questa settimana ufficialmente la sua nuova opzione di live streaming, che consentirà agli utenti di aggiungere ospiti solo in audio ai propri streaming.

La nuova opzione “Ospiti dal vivo” consentirà agli spettatori di fare domanda per partecipare alla conversazione, con il loro avatar visualizzato sullo schermo e uno streaming audio disponibile per tutti gli spettatori.

Come spiegato da Twitter: “Le conversazioni su Twitter possono svolgersi in molti modi e il nostro ultimo aggiornamento ai video dal vivo offre un’altra dimensione su come discutere di ciò che sta accadendo”.

Twitter non offre ancora il co-streaming video, come su Facebook, ma è qualcosa che sta esaminando. Sicuramente però l’aggiunta di ospiti audio darà qualcosa in più alle opzioni di streaming di Twitter.

Nel frattempo, in India, Twitter ha lanciato la nuova funzione “News Alerts”, in occasione della Coppa del Mondo di cricket. Twitter ci fa intuire così che potrebbe diventare un servizio di alert di notizie in tempo reale, oltre al suo attuale feed.

Il test sulle notifiche push per gli utenti indiani come spiegato da Twitter funzionerà in questo modo: “Le persone riceveranno queste notifiche in base ai loro interessi tramite una combinazione del lavoro da parte del team di curation e degli algoritmi di Twitter. Il team di curatori comprende un certo numero di ex giornalisti e persone che lavoravano in redazioni, ma ogni utente può disattivare queste notifiche visitando le sue impostazioni e attivando o disattivando la funzione”.

La principale differenza tra le notifiche già attivabili come quelle per i Momenti rilevanti o le Notizie, è che Twitter sta ora cercando di aumentare il coinvolgimento attorno a un singolo evento, potenziando dunque la sua vocazione di social legato al commento delle ultime notizie.

Arriva la nuova app di Pinterest per Windows 10

Mentre la maggior parte delle persone utilizza l’app da mobile, la società appena quotata in Borsa sta cercando di massimizzare le sue opzioni lanciando un’app integrata per Windows 10, che aggiunge Pinterest alle opzioni del menu ‘Start’ e facilita una navigazione più fluida sui PC.

Come spiegato dalla compagnia: “Mentre ci concentriamo sullo sviluppo di modi per aiutare Pinners a trovare ispirazione in tutti gli interessi, posizioni e piattaforme, abbiamo deciso di migliorare l’esperienza per Windows. Per creare un’esperienza più fluida, oggi presentiamo ufficialmente l’app Windows per Pinterest, facilmente accessibile dal menu di avvio e dalla barra delle applicazioni e con un’integrazione più profonda con grazie alla quale i Pinners possono ora navigare con un’esperienza più accattivante e coinvolgente”.

Secondo il primo rapporto sul rendimento di Pinterest, la piattaforma ora arriva a 291 milioni di utenti attivi mensilmente, con 206 milioni di loro provenienti da paesi al di fuori degli Stati Uniti. La piattaforma ha registrato una crescita del 29% nei mercati globali per l’ultimo trimestre, contro una crescita del 6% in America, quindi anche se potrebbe sembrare che il mobile debba essere l’obiettivo principale, mentre un’integrazione di Windows sia obsoleta, l’attenzione della società è probabilmente verso mercati in cui il desktop è ancora un’opzione importante.

LEGGI ANCHE: Pinterest lancia i contenuti sponsorizzati anche in Italia. Il punto

Instagram cede: supporterà anche i video orizzontali su IGTV

Instagram aggiunge il supporto per i video landscape su IGTV e sembrerebbe così dimostrare di essere a corto di idee per attirare più persone verso la sua vetrina video ancora relativamente nuova.

La scorsa settimana Instagram ha aggiornato il layout di IGTV, concentrandosi maggiormente su specifici consigli sui contenuti definiti dagli algoritmi e meno sulla ricerca. E ora, Instagram ha annunciato che gli editori di IGTV saranno in grado di caricare video in formato orizzontale, allontanandosi dalla sua scelta iniziale a una visione esclusivamente verticale, perché più coinvolgente.

“Abbiamo appreso dai creatori che desiderano caricare video orizzontali per IGTV. Allo stesso modo, abbiamo ascoltato gli spettatori che si imbattono in video landscape su IGTV ma vogliono guardarli in modo più naturale. Ecco perché stiamo annunciando il supporto per video panoramici oltre al formato verticale”, spiegano da Instagram.

Se i creator vogliono avere la possibilità di caricare i propri video prodotti per YouTube o per Facebook anche su IGTV, questo significa che Instagram potrebbe conoscere un massivo aumenti dei contenuti sulla sua TV e di conseguenza anche una crescita degli spettatori.

Ovviamente sarà solo il tempo a dirci se questa scelta sarà premiata.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti