Integrare le Stories nelle tue strategie su Instagram e Facebook è diventato indispensabile. Ecco perché


Era gennaio 2018 quando sul blog ufficiale di Facebook, veniva condivisa questa affermazione:

“Poiché lo spazio nel news feed è limitato, mostrare più post di amici e familiari e aggiornamenti che suscitano conversazioni significherà mostrare meno contenuti pubblici, inclusi video e altri post di editori o aziende”.

Facebook è nato per far condividere momenti tra amici, parenti e conoscenti della propria rete. Iniziava invece a perdere la sua natura, a ricevere messaggi di malcontento dalla community, sopraffatta da messaggi di brand, fake news e altro ancora che poco aveva a che fare con le origini del social. Mentre il news feed soffriva, un nuovo formato stava nascendo: le Stories.

Se Snapchat ha debuttato con le Stories nel 2013, la risposta armata di Instagram è arrivata nel 2016, portando questo format alla ribalta, anche dove il social pioniere non era riuscito ad arrivare. Sole nel 2017 anche Facebook le ha adottate.

La vita oltre il news feed (e la crescita delle Stories) E’ Stories mania ormai: sostituiranno il news feed? https://buffer.com/resources/life-after-the-news-feed?fbclid=IwAR3foVriz9mf0avKoxe5_vTFzOr1qn2a7P2AoqMBfsERwP34SLU1cVrlv10 Era gennaio 2018 quando sul blog ufficiale di Facebook, veniva condivisa questa affermazione: “Because space in News Feed is limited, showing more posts from friends and family and updates that spark conversation means we’ll show less public content, including videos and other posts from publishers or businesses.” Facebook è nato per far condividere momenti tra amici, parenti e conoscenti della propria rete. Iniziava invece a perdere la sua natura, a ricevere messaggi di malcontento dalla community, la quale si sentiva sopraffatta da messaggi di brand, fake news e altro ancora che poco aveva a che fare con le origini della piattaforma. Mentre il news feed soffriva, un nuovo formato stava nascendo: le Stories. Se Snapchat ha debuttato con le Stories nel 2013, la risposta armata di Instagram è arrivata nel 2016, portando questo format alla ribalta. Nel 2017 anche Facebook le adotta. FOTO Un segnale che le Stories stavano acquisendo sempre più importanza è arrivato anche dopo l’importante conferenza F8, che si tiene annualmente sul mondo dei social media. Cox, Chief product officer di Facebook, sottolineò: “the Stories format is on a path to surpass feeds as the primary way people share things with their friends sometime next year.” E Zuckerberg recentement ha aggiunto: “it looks like Stories will be a bigger medium than [news] feed has been.” Solo in Instagram sono 500 milioni di utenti attivi giornalmente nel mondo (Statista) stando a dati relativi gennaio 2019. Come percepiscono le persone le InStagram Stories? Sembra che il 47% degli utilizzatori pensino che siano più autentiche e che permettano una comunicazione più sincera con la propria rete. Gli utenti inoltre apprezzano il fatto che si cancellino dopo 24h ore. LINK https://business.instagram.com/blog/how-do-people-perceive-and-use-instagram-stories-and-feed/ Questi solo alcuni dati che stanno facendo sì che anche Facebook si sposti sempre più verso le Stories. Che piaccia o no, che siate d’accordo o no, le Stories potrebbero andare a sostituire anche su Facebook i post in bacheca, cui siamo stati sempre abituati fino ad ora. E’ tempo di prepararsi alla vita oltre il News Feed!

Un segnale che le Stories stavano acquisendo sempre più importanza è arrivato dopo l’importante conferenza F8, che si tiene annualmente da Facebook.

LEGGI ANCHE: Facebook cambia look per trasformarsi nel posto fantastico (e più azzurro) che doveva essere fin dall’inizio

Cox, Chief product officer di Facebook, ha sottolineato: “Il formato Stories sta per superare i feed come modo principale in cui le persone condividono esperienze e momenti con i loro amici”.

E Zuckerberg recentemente ha aggiunto: “Sembra che le storie siano un mezzo più grande di quanto il news feed sia mai stato”.

Solo su Instagram sono 500 milioni di utenti attivi giornalmente nel mondo (Statista) stando a dati di gennaio 2019.

Il 47% degli utilizzatori percepiscono le Stories come più autentiche rispetto ai classici post e pensano che permettono una comunicazione più sincera con la propria rete. Gli utenti inoltre apprezzano il fatto che si cancellano dopo 24 ore.

Questi solo alcuni dati che stanno facendo sì che anche Facebook si sposti sempre più verso le Stories. Dunque, che piaccia o no, che siate d’accordo o no, è tempo di prepararsi alla vita oltre il News Feed.

4 modi per inserire le Stories in modo costante nella strategia social del tuo brand

Ormai è impossibile pianificare una strategia di social media marketing senza prendere in considerazione la creazione di Stories in modo costante. I numeri anche su Facebook sono in crescita e non possiamo farci trovare impreparati.

Porta la tua audience a scoprire il tuo dietro le quinte

Non è facile per un brand avere sempre contenuti autentici, attuali, che mostrino qualcosa di diverso dai soliti prodotti o servizi. Ecco perché mostrare il dietro le quinte è qualcosa che incuriosisce e coinvolge sempre.

Sei direttamente produttore? Porta i tuoi utenti a scoprire cosa accade nella tua azienda, giorno dopo giorno racconta il tuo processo produttivo. Organizzi un evento? È il momento per far vedere ai tuoi potenziali clienti, come lo organizzi, il lavoro che c’è dietro e tutta la macchina che lo muove. Puoi anche decidere di mettere sotto i riflettori gli attori che prendono parte al dietro le quinte.

La vita oltre il news feed (e la crescita delle Stories)

Collega l’account Instagram alla pagina Facebook per condividere le Stories

Se l’account Instagram della tua azienda è un account business ed è collegato alla pagina Facebook, allora puoi condividere le Stories che generi direttamente anche su Facebook.

Non è sicuramente consigliabile per una strategia a lungo termine. Sarebbe meglio che sulle due piattaforme ci fossero contenuti diversi, per non annoiare chi ti segue a rivedere la stessa identica cosa.

Ma è un buon modo per iniziare, prendere familiarità con le Stories e quando si è diventati dei pro nella creazione, differenziare sulle diverse piattaforme social.

La vita oltre il news feed (e la crescita delle Stories)

Sperimenta le Stories Ads

Le inserzioni a pagamento in formato Stories sono una novità su Facebook e come tutte le novità vanno sperimentare e testate. Sta di fatto che come formato dà ottimi risultati e vale la pena provare.

LEGGI ANCHE: 6 errori da evitare quando crei le tue Instagram Stories

Condividi contenuti generati dagli utenti

Infine usare contenuti generati dagli utenti ha sempre una marcia in più. Le persone si riconoscono in altri utilizzatori del tuo marchio o servizio, si rivedono nell’esperienza di altri e vengono coinvolti.

Puoi condividere nelle Stories i post di persone che ti taggano, piuttosto che crearle con contenuti generati dagli utenti.  Continuare con costanza, incoraggerà anche altri utenti a uscire allo scoperto e fare lo stesso. Avrai così più materiale e un ampliamento della community.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti