Jack Dorsey vuole cambiare il modo in cui funziona Twitter e farci seguire gli interessi anziché gli account


Il CEO di Twitter Jack Dorsey è salito ieri sul palco di una conferenza TED e ha stupito tutti, perché invece del classico talk, ha risposto alle domande di Chris Anderson e Whitney Pennington Rodgers in una lunga intervista.

Dorsey ha delineato i passi che Twitter ha intrapreso per combattere abusi, post molesti e disinformazione sul social, ma Anderson ha sottolineato che in molti trovano insufficienti le misure adottate e che sembra sempre che Twitter sia a rischio di naufragio.

“È la democrazia ad essere in gioco, è la nostra cultura”, ha detto Anderson, quindi perché Twitter non affronta questi problemi con maggiore urgenza?

“Stiamo lavorando il più velocemente possibile, ma la rapidità non porterà a termine il lavoro”, ha risposto Dorsey. “La priorità è capire i fondamenti della rete”.

“Vogliamo che i cambiamenti durino, e questo significa andare veramente, davvero in profondità”, ha detto Dorsey. E a suo avviso, ciò significa ripensare a come Twitter incentiva il comportamento degli utenti.

LEGGI ANCHE: Twitter aggiorna l’app e punta su foto, clip e hashtag geolocalizzati | VIDEO

Come potrebbe cambiare Twitter

Il CEO ha suggerito che il servizio funziona meglio come una “rete basata sugli interessi”, in cui accedere per vedere contenuti pertinenti ai propri interessi, indipendentemente da chi li ha pubblicati, piuttosto che come una rete in cui tutti hanno la sensazione di dover seguire una serie di altri account, quindi a loro volta aumentando i numeri dei follower.

“Se dovessi ricreare il servizio da zero, non credo che vorrei enfatizzare i follower” ha dichiarato Dorsey.

LEGGI ANCHE: Il Falcon Heavy in orbita. Facebook e Twitter si preparano alle Europee

Qualità più che quantità

Il CEO ha anche dichiarato che è meno interessato a massimizzare il tempo speso su Twitter e più a migliorare “ciò che la gente vuole imparare da Twitter”, anche se questo potrebbe essere penalizzante in termini di business, dato che la società è basata sulla pubblicità.

“Più pertinenza significa meno tempo, e questo è perfettamente soddisfacente”, ha detto Dorsey, aggiungendo che Twitter può ancora pubblicare annunci su contenuti pertinenti.

Su come la società sta attualmente misurando il suo successo, Dorsey ha detto che si concentra principalmente sugli utenti attivi quotidiani, e in secondo luogo sulle “catene di conversazione, per incentivare contributi sani”.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti