Just Eat lancia la sua prima campagna pubblicitaria globale, per veri TV-addicted


Just Eat, una delle più celebri app di food delivery, sintetizza la gioia del take-away e lancia la sua nuova campagna pubblicitaria a livello globale.

Regno Unito, Irlanda, Danimarca, Australia, Spagna e in seguito Italia, Francia e Svizzera saranno alcuni dei Paesi target non solo dello spot pubblicitario ma anche di campagne digitali, radio e OOH.

Just Eat, un’unica campagna per tutti

L’agenzia creativa a cui Just Eat ha affidato questo appetitoso compito è la McCann London, il cui progetto creativo è appunto quello di veicolare su più canali e a lungo termine un unico concetto che abbracci più mercati.

Non più solo una campagna a livello locale, quindi, ma un approccio nazionale e globale opportunamente coniugato per ogni Paese. L’obiettivo del marchio è quello di consolidare il suo business e portarlo a distinguersi dalla concorrenza degli altri food delivery come Uber Eats e Deliveroo.

Con lo stesso intento di uniformare la strategia a livello globale, per quanto riguarda invece la pianificazione media, Just Eat affida l’incarico a UM. La media agency si occuperà del planning e degli acquisti media in 10 mercati, inclusa l’Italia. I mercati sono quelli di Francia, Irlanda, Spagna, Svizzera, Norvegia, Danimarca, Canada, Nuova Zelanda e Messico. Il media mix sarà rivolto a stampa, tv, radio, affissioni, display online, paid social e anche cinema ed eventi.

LEGGI ANCHE: Food delivery: 1 italiano su 3 nel 2018 ha scelto cibo ordinato su Web

“Did somebody say Just Eat?”

Lo spot di Just Eat, uscito per la prima volta nel Regno Unito il 9 maggio scorso, è semplice ed arriva a tutti, perché si focalizza su una situazione in cui ognuno si è ritrovato almeno per una volta: il voler mangiare qualcosa di sfizioso senza dover cucinare.

Se poi si è davanti al televisore, presi dall’ultima puntata di una serie tv o di un programma preferito, la soluzione si trova subito: ordinare dal food delivery.

Ai due ragazzi protagonisti dello spot, indecisi se ordinare la cena, viene suggerita sotto forma di esortazione ripetuta da vari personaggi noti alla maggior parte degli tv addicted, la frase “Did somebody say Just Eat?”.

In questo caso, Just Eat intende diventare il sinonimo per eccellenza della parola di uso comune take-away. La frase ripetuta è da intendersi infatti come: Qualcuno ha detto take-away?“.

Nel jingle che accompagna lo spot ritroviamo chiari riferimenti ai reality e ai quiz show più seguiti, ai film e alle serie tv più amate come Il Trono di Spade, e ai protagonisti tra i più conosciuti, come l’impertinente Stewie de I Griffin.

LEGGI ANCHE: 5 casi di successo di marketing enogastronomico su Instagram

La gioia del food delivery riconosciuta da tutti

Just Eat con questa nuova campagna pubblicitaria ha voluto così celebrare il suo servizio di cibo da asporto, ma soprattutto la ghiotta gioia provata dalle persone quando finalmente arriva il loro piatto preferito. E questa, è un’emozione riconosciuta e condivisa da tutti in qualsiasi parte del mondo.

Questo è il concetto che è dietro l’idea creativa di questa campagna pubblicitaria che si è focalizzata sulla sintesi della soddisfazione del take-away di cui si fa protagonista assoluto e lo ha coniugato in pochi elementi, essenziali ma incisivi.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti