La Nasa e il lavoro dei sogni: 16 mila euro per stare due mesi sempre a letto


Sedicimila euro per stare due mesi sempre a letto. E’ questa l’offerta che la Nasa sta facendo, per reclutare 24 persone su cui sperimentare gli effetti dell’assenza di gravità sugli astronauti. Ma attenzione, gli interessati devono leggere bene le ‘clausole’ della proposta: i selezionati vivranno stesi in un letto singolo. In ‘orizzontale’ dovranno mangiare, fare esercizio, vestirsi, andare in bagno e lavarsi, tenendo sempre una delle spalle sempre incollata al materasso. I letti, inoltre, saranno leggermente inclinati così che il sangue sia portato a salire verso il cervello.

Ma non è tutto: i volontari saranno divisi in due gruppi: uno ruoterà attorno a una sorta di centrifuga – la prima di questo tipo – realizzata per simulare una gravità artificiale che dovrebbe riportare il sangue a scorrere per tutto il corpo, fino alle estremità. Mentre l’altro rimarrà immobile. Chi parteciperà, è sottolineato nel bando, dovrà prevedere di essere occupato per un periodo totale di 89 giorni: ci sarà una fase iniziale di pre-test e una fase successiva di recupero. infine, altro elemento importante, è la conoscenza del tedesco: lo studio, finanziato dall’Agenzia spaziale europea (Esa) e dalla Nasa, si svolgerà infatti presso il Centro aerospaziale tedesco.

Non è la prima volta che gli scienziati ricorrono a volontari per capire gli effetti dell’assenza di gravità sul corpo umano. Nel 2017 c’è stato un altro esperimento, condotto direttamente dalla Nasa: in quel caso furono coinvolte 11 persone che rimasero sdraiate per 60 giorni.

 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



Source link

Chiama per info ed acquisti