La nuova campagna di DIESEL sul Wardrobing punta su ironia e anticonformismo


Potresti aver sentito parlare del termine “Wardrobing”. La parola è usata per definire l’atto di acquistare un abito, indossarlo e restituirlo subito dopo. Molte persone lo fanno – è una tendenza in aumento, e la maggior parte dei marchi di moda fa fatica a gestirla.

Ironia e anticonformismo

Ma non DIESEL, che lancia la sua nuova campagna autunnale “Enjoy Before Returning” con una posizione ironica e anticonformista su un tema così controverso. Piuttosto che condannare il “Wardrobing”, il marchio ne viene a patti. Se gli acquirenti hanno intenzione di comprare, indossare e restituire comunque un articolo, perché non godersi a pieno questa decisione? Per illustrare al meglio il punto di vista di DIESEL su questo fenomeno, gli scatti e i video della campagna sono stati firmati dal fotografo Angelo Pennetta.

Scatti d’autore

Pennetta ha ritratto i Wardrobers mentre indossano la nuova collezione autunno di DIESEL, insieme agli orologi e alla collezione eyewear. Tutti gli oggetti, comprese le immagini di still-life degli orologi scattate separatamente dal fotografo Roberto Badin, condividono lo stesso filo conduttore che consiste nell’indossare l’etichetta e metterla in mostra.

Anche un film

Un film autoironico – diretto da Similar But Different – uscirà poco prima della fashion week di New York. Il video ritrae diversi habituè dei party che si godono la vita notturna in abiti DIESEL con le etichette ben in evidenza che evidentemente restituiranno il giorno dopo. In tutto il film, una voce fuori campo reciterà ironicamente la return policy di DIESEL. Il punto? DIESEL non approva l’atto, ma non te lo rinfaccerà. Dopo l’uscita del film, DIESEL ospiterà un “Return Party” alla London Fashion Week. L’ideazione e la realizzazione della campagna è stata curata da Publicis Italia.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti