Mamme, pensionate e impiegati giudicano i campioni di Cannes ai S. Alberto Awards


Il collettivo ADVengers e l’associazione culturale ‘Amici di Olindo Guerrini’ presentano prima edizione dei S. Alberto Awards, un festival in cui il top della creatività mondiale abbandona l’esclusività della Costa Azzurra di Cannes per scendere in Romagna, in un paesino di 2000 anime a due passi dal Mar Adriatico.

LEGGI ANCHE: Cannes Lions 2019: tutti i vincitori e le pubblicità più belle

Appena due settimane dopo la chiusura del Festival di Cannes, cinque Santalbertesi saranno chiamati a giudicare alcune delle migliori campagne di comunicazione del mondo e a decidere chi merita uno dei cinque S. Alberto Awards, trofei che hanno la forma della volpoca, un’anatra tipica della zona.

Secondo Azeglio Bozzardi, direttore creativo e fondatore degli ADVengers, l’obiettivo è quello di testare le migliori campagne pubblicitarie mondiali, premiate con il leone d’oro al Festival di Cannes, con persone estremamente lontane dal mondo dell’advertising, i cittadini di S. Alberto.

“Tutto nasce da due grandi amori: quello per la Romagna e quello per la pubblicità. Ho provato ad unirli e mi sono chiesto cosa ne pensassero dei Leoni di Cannes, il premio più ambito per chi lavora nel mio settore, le persone che vivono fuori dal nostro mondo. Dato che spesso i miei weekend estivi li trascorro a S. Alberto, ho deciso che si poteva tentare con le persone che vivono lì. Il progetto è un vero e proprio esperimento sociale, un test per le migliori campagne appena premiate a Cannes. L’obiettivo è capire se quelle campagne parlano veramente a tutti, perché a volte, rischiamo di creare messaggi rilevanti solo per noi pubblicitari. Questo pensiero l’ho condiviso con amici e colleghi. Così sono nati gli ADVengers e i S. Alberto Awards”, ha dichiarato.

Mamme, impiegate e pensionate: la giuria stellare dei S. Alberto Awards

Chi sono i 5 giurati dei S. Alberto Awards? Semplice, cinque cittadini di una minuscola frazione della Romagna.

  • Alberto, responsabile del personale in un’azienda tecnica.
  • Bruna, pensionata.
  • Lara, geometra e neomamma.
  • Liliana, impiegata.
  • Maurizio, agricoltore.

Se il leone è il simbolo della kermesse di Cannes e il premio più ambito da tutti i creativi al mondo, la volpoca, anatra di superficie appartenente alla famiglia delle Anatidae, è il simbolo della cittadina romagnola e ha tutte le carte in regola per fare la parte del leone, anche contro i leoni.

Il programma

Nel pomeriggio di sabato 6 luglio, i giurati visioneranno i video che raccontano le campagne pubblicitarie di diverse categorie, tra cui Film, Outdoor, Pr, Mobile e Health.

Per ogni categoria saranno guidati da un Presidente di Giuria, membro degli ADVengers, che avrà il compito di condurre la visione, la successiva votazione e, nel caso ce ne sia bisogno, di sbrogliare ogni dubbio relativamente al messaggio che la campagna sta comunicando.

La visione e le votazioni avranno luogo nella cucina di Casa Guerrini, storica dimora del poeta satirico Olindo Guerrini, vissuto a cavallo tra il diciannovesimo e ventesimo secolo, oggi adibita a Biblioteca e centro culturale nel centro di S. Alberto.

Dalle 21 in poi, avrà inizio l’evento pubblico, che si svolgerà nel giardino dell’edificio denominato Il Palazzone, fabbricato storico della prima metà del XVI, in cui oggi ha sede il Museo Natura. Qui il pubblico locale potrà visionare tutte le campagne pubblicitarie selezionate, assistere all’assegnazione dei S.Alberto AWARDs e diventare parte attiva votando per il premio speciale del pubblico.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti