Non scendi dall’auto finché la tua canzone preferita non finisce. E Spotify lo sa


Capita di arrivare a destinazione, in automobile, proprio mentre ascoltiamo una delle nostre canzoni preferite. E allora, ci scommetto, anche a te sarà capitato di attendere che finisca, prima di scendere dal veicolo.

Lo stesso succede quando stiamo ascoltando un podcast interessante: impossibile lasciare il discorso a metà, come se fosse diretto esattamente a noi. Si tratta di un retaggio della nostra amata radio, quando la hit del momento o la musica del cuore non poteva essere fruita on demand, ma bisognava essere fortunati a beccarla al momento giusto o, al limite, richiederla telefonando direttamente alla stazione radiofonica.

Roba d’altri tempi, dici? Niente affatto: abbiamo “trasportato” questo comportamento nell’era dello streaming e delle connessioni veloci con una facilità disarmante. E Spotify lo sa bene, perché crea le sue campagne attraverso l’analisi dei dati.

LEGGI ANCHE: I nuovi trend culturali letti attraverso gli occhi della Streaming Generation, nel report di Spotify

La nuova campagna di Spotify

Uno dei player più importante nell’intero ecosistema musicale, Spotify, che ormai conosce bene i nostri gusti e le nostre abitudini, ha intercettato il fenomeno che coinvolge tutti, in ogni angolo del mondo in cui suoni e parole abbiano la forza di raggiungerci.

Let the Song Play” ci racconta proprio questo: sulle dolci note della versione per pianoforte di Elastic Heart di Sia, mostra con semplicità e immediatezza quanto la musica sia in grado di avvilupparci nelle sue melodie suadenti, tanto da farci dimenticare tutto e immergerci tra i suoni e le parole, anche se solo per pochi attimi.

I protagonisti siamo noi, fermi in un parcheggio, in attesa di un incontro di lavoro o fuori dall’ufficio prima di tuffarci nel tran tran quotidiano. Poco importa dove stiamo andando e con chi: la pelle d’oca delle emozioni arriva di botto e ci aggancia. Si tratta solo di un minuto o due, ma ci piace e ci emoziona a tal punto da tenerci incollati a quel sedile.

L’idea è arrivata da una semplice intuizione di cui non parliamo mai, ma che accomuna tutti noi: proprio la voglia che la canzone finisca prima di iniziare qualunque altra cosa. Per questo, con il solito umorismo di Spotify, abbiamo voluto ricordare alla gente che anche guidare può essere una bella esperienza con la colonna sonora perfetta“, ha dichiarato Alex Bodman, direttore creativo di Spotify.

Guidare e ascoltare musica o notizie è una routine universale per un grandissimo numero di persone“, ha aggiunto June Sauvaget, responsabile del marketing di Spotify.

La campagna punta a promuovere nuove offerte di playlist dell’azienda come “Your Daily Drive” (una combinazione di podcast, notizie e musica), “Disney Sing-Alongs” e “Songs to Sing in the Car“.

Per dirla con le parole (e la musica) dei Queen: “Radio, someone still loves you“! E anche la nostra vecchia radio, oggi, può imparare “nuovi trucchi”.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti