numeri, team e piloti del secondo ePrix di Roma


Sabato 13 aprile per le vie dell’EUR, a Roma, torneranno a sfrecciare le monoposto elettriche per la seconda edizione del Gran Premio di Formula E, gara valida per la quinta edizione del campionato mondiale di categoria (siamo alla tredicesima gara). Sono attese 35 mila persone sugli spalti che verranno allestiti nei prossimi giorni all’interno del quartiere, con 11 team e 22 piloti a sfidarsi in pista. Oltre 35 milioni di spettatori saranno collegati in tv da 90 Paesi. La novità dell’ePrix di quest’anno è l’utilizzo di una sola monoposto per completare il tracciato, mentre fino alla scorsa stagione i piloti facevano un pit-stop a metà gara per cambiare vettura. Ci sono anche nuove partnership commerciali per l’evento, con Geox che diventa main sponsor e Huawei partner del GP.

Anche Felipe Massa

L’ex campione di Formula 1 Felipe Massa, insieme al veterano della Formula E Edoardo Mortara, gareggiano per il team Venturi guidando la monoposto Gen2 Venturi.

LEGGI ANCHE: Formula E, tutti i numeri dell’ePrix di Roma (che lo ospiterà per 5 anni)

Propulsione elettrica

Sulla griglia di partenza ci sono 11 team e 22 piloti per un totale di nove costruttori come Jaguar, Nissan, BMW, Audi, DS e Mahindra. E per la prima volta nella storia dei cinque anni del campionato, si vedono 22 nuove auto Gen2 gareggiare in 12 circuiti cittadini. La Gen2 è un’auto monoposto che, rispetto al modello precedente, ha una potenza aumentata e una batteria raddoppiata. Con una potenza di 250 km/h la Gen2 accelera da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi e raggiunge una velocità massima di 280 km/h. Per questo non è più necessario il cambio di auto a metà gara.

La diretta tv

L’evento, sarà seguito quest’anno da 90 paesi in tutto il mondo e per quanto riguarda l’Italia venerdì 13 aprile sarà possibile godersi la diretta sintonizzandosi dalle ore 15.30 su Italia 1.

Un campionato che cresce

“Il secondo anno è sempre più facile del primo – ha spiegato Alejandro Agag, presidente e fondatore di Formula E – abbiamo lavorato per fare una gara ancora migliore dello scorso anno, ci sono 5 mila biglietti in più, aspettiamo 35 mila persone. Siamo arrivati a 50 gare di Formula E, quando abbiamo iniziato molti pensavano non saremmo arrivati nemmeno a 5, e invece ora abbiamo nuovi piloti, nuove squadre, il nostro è un campionato che cresce. Soprattutto abbiamo una competizione completamente imprevedibile: finora in 6 gare di campionato ci sono stati 6 vincitori diversi”.

LEGGI ANCHE: Il motore elettrico è anche sulle velocissime auto da corsa. Quando tocca a tutti noi?

“Stiamo cercando di installare quante più colonnine elettriche possibili per agevolare tutti coloro che nel tempo decideranno di passare alle vetture a trazione elettrica. Questo evento ci fa vedere il futuro nel presente e ha una sua legacy, quest’anno grazie a Huawei verranno installate delle telecamere nella zona dell’Eur che poi rimarranno al servizio della città” ha detto il sindaco Virginia Raggi nel corso della presentazione dell’evento in Campidoglio. Per l’assessore allo Sport Daniele Frongia “il giorno prima del Gran Premio, venerdì 12 aprile, nel pomeriggio tutti i possessori di veicoli elettrici a 2 e 4 ruote potranno testare il tracciato con la loro vettura”.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti