Perché iniziare a pianificare a Settembre le attività di marketing per Natale


Settembre non è solo il mese in cui la maggior parte di noi rientra dalle vacanze. È un mese clou per chi si occupa di marketing. È il mese in cui, sempre più frequentemente, i brand iniziano le loro campagne pubblicitarie per il periodo natalizio.

L’eCommerce ha radicalmente cambiato il modo in cui gli utenti vivono il Natale: niente più caccia disperata al regalo dell’ultimo minuto, ingorghi in piazze e viali e giri in lungo e il largo per negozi per trovare il giusto regalo per la giusta persona.

L’acquisto online ha permesso di far arrivare i negozi a portata di clic e nel palmo di una mano.

Marketing Natale

Questo non significa che siano diminuite le vendite per i brand durante il periodo natalizio. In realtà, dietro al 25 Dicembre si nascondono mesi e mesi di lavoro di progettazione, programmazione e messa in opera di strategie e attività di comunicazione e promozione.

Perché è importante iniziare a programmare in anticipo le attività di marketing per il periodo natalizio?

LEGGI ANCHE: eCommerce: 3 piattaforme Made in China che possono fare la differenza per le aziende italiane

Gli utenti anticipano gli acquisti

Le abitudini dei consumatori italiani nel periodo delle festività natalizie sembrano stiano cambiando, soprattutto in riferimento al periodo in cui vengono acquistati i regali.

Secondo il report presentato da Qapla’, sistema di gestione che consente di monitorare le spedizioni degli ordini effettuati online, analizzando il volume di spedizioni effettuate nel periodo natalizio, nel 2018 si è verificato un calo del 30% di spedizioni di ordini effettuati tra il 17 e il 30 dicembre mostrando una tendenza ad anticipare gli acquisti nel mese di novembre e nella prima settimana di dicembre.

Ad incidere sono stati anche appuntamenti come il Black Friday (ma anche il Cyber Monday) che sono diventati dei fenomeni commerciali anche in Italia. D’altra parte anche gli utenti italiani sembrano aver accolto questi momenti come un’opportunità di risparmio pre-natalizio, che permette di evitare lo stress legato agli acquisti negli ultimi giorni che precedono il natale.

Anticipare i concorrenti 

Ovviamente nei momenti clou durante il periodo di Natale come i mesi di Novembre e Dicembre, anche la più piccola attività commerciale sarà intenta a spingere i propri prodotti e servizi per incentivare le vendite. Ma ha davvero senso rischiare di perdersi tra le migliaia di annunci pubblicitari solo ed esclusivamente in quel periodo?

Anticipare i concorrenti ci permetterà ad esempio di acquistare i migliori spazi pubblicitari per gli annunci stampa, oppure posizionare meglio il nostro prodotto nelle ricerche di Google o ancora ativare campagne su Facebook e Instagram a costi più bassi rispetto a quelli del periodo natalizio.

Marketing Natale

Per farlo, non possiamo affidarci al caso ma pianificare per tempo ogni attività e ogni passo da compiere. Ad esempio una buona idea potrebbe essere quella di utilizzare il periodo che va dall’inizio a metà ottobre per creare una campagna teaser per annunciare tutte le novità che stiamo preparando per il Natale, oppure una nuova collezione pensata ad hoc per quel periodo.

Avere il tempo di fare test su annunci, target e creatività

Non sapremo mai con precisione e certezza come i nostri utenti potranno rispondere a determinati annunci pubblicitari. Per questo è importante pianificare e testare i nostri annunci, in modo eventualmente da riuscire ad intraprendere le giuste azioni per tempo prima del momento clou degli acquisti natalizi.

Ad esempio, potrebbe essere utile configurare campagne diverse per potenziali clienti o ancora prevedere delle campagne rivolte a chi è già nostro cliente.

Una volta segmentato il pubblico possiamo personalizzare e testare le nostre campagne con creatività, promozioni o messaggi diversi a seconda del nostro segmento di pubblico che vogliamo intercettare. Questo ci permetterà di misurare il pubblico più o meno performante per valutare eventuali cambiamenti di strategia da intraprendere prima che sia troppo tardi.

Alcuni consigli utili

Se al rientro delle vacanze estive ancora non si è sviluppato un piano strategico per il periodo natalizio, il consiglio è quello di farlo subito magari dividendo il processo in differenti fasi.

Nelle prima fase di brainstorming analizziamo i dati delle vendite dell’anno precedente per capire cosa e dove migliorare e applicarlo alla strategia attuale.

In questa fase concentriamoci a ottimizzare tutti gli strumenti per misurare i risultati ad esempio del nostro eCommerce come tracciamento dei dati degli utenti e pixel di Facebook per attivare attività di remarketing.

Se invece abbiamo un’attività offline valutiamo quando sono i momenti in cui i nostri clienti si recano nel nostro negozio e studiamo attività e strategie che ad esempio dai social attirino nel nostro punto vendita nuovi e attuali clienti, lavorando magari sui pubblici simili rispetto a quelli che sono già i nostri clienti.

Iniziamo poi ad individuare le varie tipologie di utenti che vorremmo raggiungere iniziando a pianificare comunicazioni mirate per ognuno di loro e la  creatività per le nostre campagne.

Nella seconda fase dopo aver definito il pubblico migliore che vogliamo raggiungere si passa alla creazione di strategie e attività a alla creazione di campagne di acquisizione, che aumentino la brand awareness e ci permettano di avere pubblici sempre più precisi e customizzati.

Ad esempio potremmo creare delle campagne di teaser che raccontino il nostro brand e i nostri nuovi prodotti e servizi con contenuti creativi e di qualità da veicolare magari sui canali social, per attirare gli utenti ad interagire e ad effettuare delle azioni come visite al sito, iscrizioni alla newsletter o semplici interazioni con i nostri contenuti.

Annunciamo l’imminente lancio dei nuovi prodotti e magari inauguriamo la stagione pre-natalizia presentando le nuove sezioni del nostro eCommerce (per lei, per lui, regali low cost, idee regalo, ecc). Una soluzione divertente, oltre che utile per segmentare ancora meglio le nostre audience.

Nella terza fase invece entreremo nel momento più caldo che include tutto il periodo che và dal Black Friday al Cyber Monday e che precede il Natale.

In questo momento dovremmo conoscere al meglio il nostro pubblico, avremo già testato gli annunci e i pubblici più performanti, quindi si tratterà di coinvolgere al meglio i nostri utenti e di guidarli all’acquisto attraverso i giusti consigli e sfruttando magari anche la leva del prezzo e dell’early bird.

Possiamo quindi prevedere coupon e buoni sconti per gli utenti più affezionati e che sono iscritti alla nostra newsletter, prevedere promozioni a tempo da sfruttare in una determinata fascia oraria o di giorni, raccomandare dei prodotti attraverso campagne e contenuti dinamici per inviare selezioni di prodotti e servizi in linea con gli interessi e le esigenze di ciascun utente.

Con il 25 dicembre si esaurisce il rush infuocato di Natale. Ovviamente gli utenti e  i contatti attratti tra ottobre e dicembre andranno coltivati tramite un dialogo costante, lungo tutti gli altri mesi dell’anno.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti