Volkswagen, Grey Goose, Skype e Snapchat


Ci sono diversi fattori da considerare quando si valuta la decisione di iniziare un processo di rebranding, quella tappa fondamentale che molto spesso arriva nel periodo di maturità e crescita di un marchio.

Fare rebranding significa accendere un motore interno all’azienda per portare chiarezza, allineare tutti gli stakeholder ma anche stimolare la motivazione dei dipendenti, come abbiamo visto in alcuni casi. Un’opportunità unica per esaminare ancora più da vicino la mission, lo scopo e il posizionamento dell’azienda stessa. Ma scopriamo nel dettaglio i principali cambiamenti del mese scorso.

Il nuovo aspetto bidimensionale di Volkswagen

Al prossimo Motor Show di Francoforte Volkswagen svelerà ufficialmente il suo nuovo logo, già testato su alcuni prototipi di auto. La nota casa automobilistica con sede a Wolfsburg aveva già iniziato a utilizzare il logo nella campagna pubblicitaria Hello Light.

Dalle ultime indiscrezioni il design apparirà un po’ diverso sulle auto rispetto a quello dello spot, perché lo sfondo nero non presenterà una finitura piatta e opaca ma una più lucida e riflettente.

new logo

Il nuovo logo bidimensionale, sostituirà quello introdotto nel 2000, che presentava una superficie tridimensionale ed era illuminato dal piccolo quarto in alto a sinistra (un look abbastanza in voga in quel periodo).

rebranding

Il nuovo emblema 2D rispecchia il distintivo dell’era postbellica solo con lettere più sottili e un anello esterno più spesso.

nuova identità

Il design è stato progettato pensando al mondo digital e ai dispositivi mobile, in modo che il logo appaia leggibile se viene ridimensionato sui vari canali e veicoli. Anche se proiettata verso il futuro la nuova identità mantiene un’anima vintage con quel suo aspetto retrò fatto di lettere sottili e bidimensionali.

LEGGI ANCHE: Rebranding Luglio: Woolrich, FREE NOW e le nuove identità di McDonald’s e Twitter

Il rebranding di Grey Goose dopo 20 anni

Grey Goose, la vodka francese nata nel 1997, aggiorna la sua identità con un logo più solido. Creato originariamente dal maestro di cantina François Thibault e commercializzato dall’imprenditore Sidney Frank, il marchio è stato venduto a Bacardi nel 2004, che ha mantenuto la ricetta e il processo fino ad oggi.

Si tratta del più grande cambiamento nell’identità di Grey Goose dal suo lancio. Per l’occasione è stato ridisegnato il logotipo da zero.

rebranding

“Per cambiare le opinioni delle persone su Grey Goose, abbiamo dovuto abbandonare i tradizionali codici del lusso. Quindi abbiamo deciso di costruire un’identità flessibile piena di ottimismo” si legge in una nota di Ragged Edge, la branding agency che ha curato il progetto.

rebranding

Il wordmark appare più sicuro e sorprendente, con un forte stile distintivo che mantiene le proporzioni dell’originale senza la necessità di ombre stratificate. Il carattere su misura è più contemporaneo, l’oca solitaria ora sembra più un’icona che un’illustrazione, libera di esistere in diversi colori e dimensioni.

cambio logo

La scelta più furba è stata senz’altro quella di rimuovere il claim “World’s best tasting vodka” dal logo, un escamotage che aiuta a chiudere meglio il logo con la striscia dei colori della bandiera francese.

rebranding

Un insieme di colori secondari tanto luminosi quanto inattesi. Un set audace di caratteri tipografici per consentire a Grey Goose di parlare con maggiore immediatezza, attraverso un tono di voce ottimista per far risaltare il carattere del brand.

rebranding

Le nuove icone di Skype e Snapchat

Ad agosto sono state aggiornate anche le icone di Skype e Snapchat, ci avete fatto caso? Il nuovo logo di Snapchat risulta quasi identico al precedente, l’unica differenza è l’ampiezza del tratto sul fantasma, adesso leggermente aumentata.

rebranding

Una mossa correttiva intelligente dal punto di vista dell’accessibilità, considerando che l’icona presenta una forma bianca difficile da notare su uno sfondo giallo.

Di maggiore rilevanza invece la nuova icona di Skype, parte di una più ampia revisione estetica delle icone di Microsoft Office, in atto già da qualche mese.

riprogettazione

LEGGI ANCHE: Primi rebranding del 2019: Zara, Mastercard e Microsoft Office

Nella riprogettazione possiamo subito notare che i colori sono stati invertiti, ora la S è bianca e lo sfondo circolare è un gradiente blu. La nuova icona di Skype è in linea con il Fluent Design System di Microsoft e verrà implementata su tutte le piattaforme nelle prossime settimane.

rebranding

Come spesso accade con la riprogettazione di prodotti familiari, la nuova icona ha provocato una reazione negativa da parte degli utenti. Molti hanno subito sottolineato che la nuova combinazione di colori rende l’app troppo simile a Facebook Messenger.

riprogettazione

Ad ogni modo l’icona fa parte di un aggiornamento più ampio all’app che vede Microsoft correggere alcuni bug che hanno afflitto le release precedenti. Quindi, anche se gli utenti ci metteranno del tempo per abituarsi al nuovo logo, almeno Skype funzionerà meglio di prima.





https://www.ninjamarketing.it/feed/

Chiama per info ed acquisti